Pro Event Calendar

OH SCUSA DORMIVI – TECS

OH SCUSA DORMIVI

Compagnia STB
Tratto da “Oh scusa dormivi” di Jane Birkin

Ci sono dieci quadri in cui si alternano 5 coppie che rappresentano l’amore nelle sue diverse forme. Una costante che si ripete è che, in tutte le coppie, uno dei due sembra più distante e arrogante mentre l’altro cerca di affrontare questa distanza e di recuperare un amore che è continuamente in discussione.

LA COMPAGNIA

STB è una compagnia emergente di Torino nata due anni fa, composta per lo più da giovani animati dalla medesima passione per il teatro. Tra gli spettacoli proposti: “The Theatre Apartment”, estratti di monologhi e dialoghi tratti dai testi di Cechov, Shakespeare e Pirandello ambientati in un interno di un appartamento; “Oh scusa dormivi”; “Il sogno di Bottom”, trait-d’union di monologhi e dialoghi tratti da Shakespeare e Molière.


Costo biglietto 5€

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it

LO SPOGLIATOIO – TECS

LO SPOGLIATOIO

Con Marina Marino e Evita Ursino Lomolo

Sul palco non c’è nessuno.

A sinistra c’è una panchetta, e a destra una pila di salvagenti. Il salvagente in cima è più grosso e di un colore diverso dagli altri. Entra con le ciabatte in mano, ostentando sicurezza, M., iscritta al corso di nuoto per principianti. Una donna che ha sempre vissuto cercando  l’approvazione familiare e sociale, a costo di ingozzarsi di sesso e cibo, e ha ormai una certa esperienza nell’essere una «bella statuina» che si adegua alla situazione in cui si trova.

L’ingresso nello spogliatoio la fa vacillare, la riporta a quando per la prima volta, da ragazzina, era iscritta a un corso di nuoto e si nascondeva nel bagno per non doversi spogliare con le altre. Il pubblico assiste così a tanti quadri, tante immagini, quanti sono i passaggi tra uno stato d’animo e l’altro della protagonista. Un testo fatto di frasi brevi, dal ritmo serrato, costellato di momenti comici, e di ripetizioni maniacali che, forse, danno sicurezza alla protagonista. Il racconto del disagio e dell’appiattimento sociale non risulta né caricaturale, né forzato: dà vita piuttosto a un personaggio empatico, in cui ci si può riconoscere proprio perché ricco di sfumature buffe, intense, profonde, che non manca di esibire la propria stupidità, la fragilità, gli artifizi e l’innocenza, con i quali spesso giostriamo la nostra vita.

LA COMPAGNIA

Evita Ursino Lomoio conduttrice di laboratorio e regista. Formata alla Scuola di teatro Comuna Baires di Renzo Casali, col Master di Teatro Sociale (Torino) e diversi laboratori intensivi, si occupa da anni di laboratori di teatro con bambini e ragazzi, di teatro di comunità, realizzando diversi spettacoli.

Giorgio Bertolusso attore e drammaturgo. Si forma a teatro con Emilio Locurcio alla scuola Maigret & Magritte e in vari laboratori; studia drammaturgia con Alessandra Rossi Ghiglione; studia batteria, percussioni e canto. Nel 2012 il suo testo “Notturno” è finalista al premio nazionale Hystrio “Scritture di scena”. Nel 2013 incide un album insieme a Stella Sorcinelli con la formazione dal nome “Giorgio Pemberton & Stella Duchamp”

Marina Marino attrice e danzatrice. Studia danza afro e poi teatro, presso la Scuola Maigret & Magritte di Torino. Conduce laboratori di danza per l’Associazione Ar.Te.Mu.Da di Torino e organizza la rassegna di narrazione Naviganti e vi partecipa come attrice, presso l’Associazione Artò di Torino. Partecipa come attrice agli spettacoli della Maigret & Magritte e allo spettacolo « Sei stata tu » di Stella Sorcinelli, nel 2011.


Costo biglietto 5€

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it

SOFFRO DI UNA REALTÀ AUMENTATA – TECS

SOFFRO DI UNA REALTÀ AUMENTATA

Di e Con Luca Giacomini
Regia di Giorgio Bertolusso
compagnia Maigret & Magritte

 

“Soffro di realtà aumentata” è una conferenza teatrale che affronta in tono leggero diversi temi. Essi sono uniti da un filo conduttore: la riduzione o la dilatazione della distanza nel nostro modo di fare le cose quotidiane; dal vivere le storie d’amore al fare la spesa, dalle incombenze domestiche al combattere le guerre. Questa quotidianità è dovuta in parte all’invenzione dei computer e del world wide web. In una cornice ironica e disincantata, vengono illustrate le profonde trasformazioni in cui le tecnologie dell’informazione e della comunicazione ci hanno proiettati negli ultimi vent’anni, senza però dimenticare di esplorare le radici storiche che hanno permesso di arrivare alla società liquida che conosciamo oggi.

La conferenza offre stimolanti spunti di riflessione e chiavi di lettura non convenzionali, indispensabili per analizzare l’impatto dei tanti cambiamenti avvenuti ed ancora a venire nelle nostre vite. Cambiamenti da troppi subiti senza una chiara comprensione di quanto successo, né delle implicazioni sulle relazioni, sull’apprendimento, sulle scelte politiche, sugli equilibri globali. Lo strumento dello spettacolo teatrale coinvolge lo spettatore, lo emoziona, lo intrattiene in una relazione fisica e sensoriale troppo spesso dimenticata in una realtà virtuale a cui sempre più ci stiamo abituando.

LA COMPAGNIA

Dal 2014 al 2017 l’associazione Maigret & Magritte realizza e promuove produzioni teatrali di diversa natura, in particolare dedicati al rapporto con il web, la differenza di genere, la reclusione, il disagio mentale. Cerca in particolare di dare corpo e voce, attraverso la scrittura scenica, a quei soggetti che hanno bisogno di testimoniare la propria esperienza con poesia, dignità e determinazione.


Costo biglietto 5€

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it

DATA DI SCADENZA & RAGAZZE IN SCATOLA – Improvvisazione Teatrale

L’IMPROVVISAZIONE è DONNA al CECCHI POINT!!

DATA DI SCADENZA & RAGAZZE IN SCATOLA

con Daniela Lusso & Annalisa Arione / Lara Mottola & Carmen Maimone

due nuove produzioni firmate Quinta Tinta
una serata con doppio spettacolo d’improvvisazione teatrale

Data di Scadenza
Secondo una leggenda, gli abitanti del Buthan conoscono il segreto che cancella ansie e preoccupazioni: “Per essere felici bisogna contemplare la morte cinque volte al giorno”.
Questo è il mantra che gli abitanti ripetono per avere coscienza di cosa sia la morte, averne consapevolezza e azzerare di colpo tutte le paure.

An e Dan sono due clown che giocano con dinamiche comiche, poetiche ma anche spietatamente crudeli.
Una di loro, scelta a caso dal pubblico, negli ultimi minuti dello spettacolo morirà.
An e Dan sono due Caronte che navigano in un lasso di tempo definito,  attraverso la  sorpresa,  la negazione e infine l’accettazione del destino.

Ispirato per stile e linguaggio alle opere di Ionesco, per An e Dan non c’è tregua. Ritmi rapidi, incalzanti, dialoghi sferzanti, non c’è tempo per rimediare, nessun sollievo. Per il pubblico invece il tempo dello spettacolo è come il mantra ripetuto dagli abitanti del Buthan: affrontare e accettare il tabù della morte per ricordarsi che la felicità è nel qui e ora.

Ragazze in Scatola
Il Professor Shroedinger mise un gatto in una scatola insieme a degli elementi molto probabilmente mortali.
Ancora oggi non sappiamo se il povero gatto sia vivo o morto.

Vi diamo la possibilità di sbirciare nella scatola. Al posto del gatto però troverete due ragazze e come elementi “mortali”, i loro pregiudizi e le loro diversità.

Le due ragazze si ritrovano costrette a convivere nello stesso appartamento.
Le loro divergenze caratteriali condizionano l’intera storia determinando dinamiche inaspettate ed intrecci narrativi ogni volta diversi.

Lo spettacolo è improvvisato e totalmente senza copione. Il pubblico definisce il carattere e la personalità delle nostre protagoniste e determina lo sviluppo della trama. Scene di vita quotidiana, flashback, descrizioni visionarie dei loro desideri condiscono di elementi la loro vita.
Alla fine dello spettacolo, le ragazze saranno vive, morte o entrambe le cose?

PROMOZIONE SCUOLE DI TEATRO 2017/18!
FREQUENTI UNA SCUOLA D’IMPROVVISAZIONE o DI TEATRO?
PORTA LA TUA TESSERA PER ENTRARE A PREZZO RIDOTTO!!!!

Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto (under 18, over 65, studenti, prenotazione via mail entro le ore 18 del giorno di spettacolo); 5€ ridotto residenti Aurora e scuole d’improvvisazione e di teatro

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it

OSSA – uno sguardo femminile sulla guerra PROSA

OSSA

Compagnia Artisti Associati Paolo Trenta

con Chiara Talarico, Irene Laganà, Maria Teresa Cavalli, Serena Palma, Delia Campia, Anco Orsini, Umberto Biagini, Serena Inturri, Roberto Briatta, Arianna Vagnoni, Antonella De Bonis, Rosy Trischitta Taltibio Lorenzo Audisio, Gian Pietro Craveri, Mariangelo Filo Rubini, Gabriele Valente, Roberto Carelli

Adattamento e regia Susanna Gianandrea
Coreografia danza Nereide Chiara Talarico
Luci Riccardo Polignieri
Suono Federico Dal Pozzo

Costumi Daniela Rostirolla
Scene Susanna Gianandrea, Mario Filini, Daniela Rostirolla
Video Rodolfo Colombara GA.TA. Progetti Audiovisivi

Fornitura e Installazione Monitor Renato Ghisetti e Claudio Girivetto per AIRE

Si ringrazia Roberto Briatta, Elena Cortese, Nadia Ferrante, Rita Sacchetti, Antonio Strollo

L’immagine è un Handcut Collage: “INNER DANCE” realizzata e gentilmente concessa da Silvia Burli

La storia

Dopo una lunga guerra, la città di Troia è caduta. Gli uomini troiani sono stati uccisi, mentre le donne vengono assegnate come schiave ai vincitori. In attesa di essere imbarcate al seguito dei Greci, Ecuba, Cassandra, Andromaca ed Elena appaiono una dopo l’altra, in quadri successivi, rivivendo frammenti del loro dramma nell’ansia di un altrove in cui condurranno un’esistenza di dura schiavitù. Ognuna di loro dovrà seguire come serva o concubina un capo greco: Agamennone sceglie Cassandra e Neottolemo, figlio di Achille, pretende Andromaca, la moglie di Ettore. La vecchia regina Ecuba è assegnata come schiava ad Ulisse. Elena, invece, tornerà a Sparta insieme a Menelao. Le partenze avvengono però solo dopo l’immolazione del piccolo Astianatte, figlio di Andromaca e Ettore, che verrà gettato dai Greci dalle Mura di Troia per evitare che un giorno il bambino possa vendicare il padre e rifondare la stirpe troiana.

 


Costo biglietto  10€

Ridotto residenti Aurora 5€

info e prenotazioni: Libreria Fenice 011 4362689 – 3406771862 – 336724202

SEXMACHINE – Piemonte dal Vivo

CORTOCIRCUITO PIEMONTE DAL VIVO

SEXMACHINE

Di e con Giuliana Musso
Produzione La corte ospitale
Musiche in scena Igi Meggiorin
Regia Massimo Somaglino
Collaborazione al soggetto Carla Corso

Spettacolo

Le prostitute si possono chiamare in molti modi: meretrici, fallofore, puttane, cocottes, passeggiatrici, belle di notte, lucciole, troie, sex-workers, donnacce, donne facili, donnine leggere… I clienti si chiamano clienti.

Un’attrice ed un musicista in scena danno voce ed anima a sei personaggi . Sono quattro uomini e due donne: Dino, pensionato; Vittorio, agente di commercio; Monica, mamma di Cristian; Silvana, prostituta; Igor, ventenne addetto all’assemblaggio; Sandro, piccolo imprenditore.

Hanno tutti in comune due cose: appartengono alla cultura del nord-est e trovano soddisfazione ai loro bisogni e ragione alle loro paure nel variegato e complesso mondo dei rapporti sessuali a pagamento.
Mentre quella delle prostitute è una categoria numericamente ristretta, indagabile ed indagata, dei clienti non si sa nulla. Probabilmente perché i clienti siamo noi: figli mammoni e amanti focosi, con le donne più belle del mondo e il sacro vincolo del matrimonio. Amanti delle cose belle e della buona cucina. Ma anche ammiratori e corteggiatori. Un po’ gelosi e anche un po’ possessivi. Bigotti.

riflessione

Sexmachine ci parla di sesso e denaro. Sexmachine ovvero del bisogno di ricerca di sesso altro. Andare a puttane non è una malattia. Devono parlare gli uomini: abbiamo bisogno di sapere infine del loro grande amore per le prostitute e del loro simultaneo disprezzo per queste donne.
Mentre il mercato si espande e la domanda di sesso mercenario cresce, crescono gli abusi, i crimini, e si concretizza, sotto forma di leggi dello Stato, la voglia di ridurre la libertà delle donne e di limitare il loro diritto ad esercitare con dignità e sicurezza il loro mestiere.
La prostituta e i suoi clienti sono alla fine i soggetti del più grande paradosso dei nostri tempi.

direzione artistica e organizzazione rassegna Quinta Tinta


Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto residenti Aurora

PROMOZIONE SCUOLE DI TEATRO 2018!
SE FREQUENTI UNA SCUOLA D’IMPROVVISAZIONE o DI TEATRO PER TE IL BIGLIETTO RIDOTTO A 7€!

per info e prenotazioni: teatro@quintatinta.it – 3383588315

DONNE (S)COMODE – Piemonte dal Vivo

CORTOCIRCUITO PIEMONTE DAL VIVO

 

DONNE (S)COMODE

Con Patrizia Besantini
Testo e regia di Annalisa Arione e Patrizia Besantini
Produzione Centro Arti Mimiche


Ci sono tanti flussi. Il flusso della vita, il flusso fluviale, il flusso monetario, quello del traffico e i flussi storici… Ma, quello che interessa noi, è piuttosto un altro tipo di flusso. Quel flusso!! Proprio quello! Quello indicibile, innominabile, ma anche innegabile e a volte… inarrestabile. Quel flusso, quello rosso e ciclico. Quel flusso misterioso. Il mistero di quella cosa che c’è, ma non si dice! Che si sa’… ma non se parla! Che c’é ma non si vede. Quella cosa che appare e scompare e che, così come viene se ne va. … e che così com’è andato, ritorna! Le mie cose, le tue cose, le robe, il ciclo! Come si chiamano? Cosa succede a lei, ma domanda fondamentale: cosa succede a lui?

 

direzione artistica e organizzazione rassegna Quinta Tinta

PROMOZIONE SCUOLE DI TEATRO 2018!
FREQUENTI UNA SCUOLA D’IMPROVVISAZIONE o DI TEATRO? SEI RESIDENTE NEL QUARTIERE AURORA?
PER TE IL BIGLIETTO RIDOTTO A 5€!!!!


Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto (under 18, over 65, studenti, prenotazione via mail entro le ore 18 del giorno di spettacolo); 5€ ridotto residenti Aurora e scuole d’improvvisazione e di teatro

per info e prenotazioni: teatro@quintatinta.it – 3383588315

FIGLIO UNICO – Stand Up Piemonte dal Vivo

RASSEGNA CORTOCIRCUITO PIEMONTE DAL VIVO

FIGLIO UNICO

Di e con Franco Bocchio
Produzione Tac

La sofferenza di un amore incondizionato per una fidanzata lesbica, la dipendenza dal gioco d’azzardo, l’attrazione per i voli low cost. Queste alcune delle storie del bilancio crudo e vietato ai minori, della vita di un figlio unico, abituato ad avere tutto per sé, che a 40 anni, finalmente, è obbligato ad andare a vivere da solo. Parola dopo parola gli spettatori arriveranno a sentirsi i fratelli e le sorelle che non ha mai avuto, ma alla fine gli vorranno bene lo stesso ?

direzione artistica e organizzazione rassegna Quinta Tinta

PROMOZIONE SCUOLE DI TEATRO 2018!
FREQUENTI UNA SCUOLA D’IMPROVVISAZIONE o DI TEATRO? SEI RESIDENTE NEL QUARTIERE AURORA?
PER TE IL BIGLIETTO RIDOTTO A 5€!!!!


Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto (under 18, over 65, studenti, prenotazione via mail entro le ore 18 del giorno di spettacolo); 5€ ridotto residenti Aurora e scuole d’improvvisazione e di teatro

per info e prenotazioni: teatro@quintatinta.it – 3383588315

SATIRECITAL – Stand Up Piemonte dal Vivo

RASSEGNA CORTOCIRCUITO PIEMONTE DAL VIVO

SATIRECITAL

di e con Walter Leonardi

Una raccolta di monologhi e canzoni di carattere satirico, spaziando dalla politica alle religioni, passando per la crisi economica, l’amore e il rapporto di coppia, il divertimento forzato e cannoni iperbolici adolescenziali.  Il tutto raccontato, rappresentato, vissuto e goduto assieme a tutto il pubblico. In una parola satira sull’uomo contemporaneo, che poi sono quattro. Uno spettacolo ad alto contenuto poetico-satirico, detto e fatto per la situazione che lo accoglie. Ogni sera è un happening sempre diverso, come nella migliore tradizione dello stand up comedy americano (quello vero).
Con un ritmo del tutto personale Leonardi riesce dunque a inanellare monologhi e canzoni rendendo la temperatura estremamente incandescente. Poesia popolare. Contenuti che la televisione italiana continua a rifiutare e a dichiarare non trasmissibili.
Leonardi si muove e agisce sul palco accompagnato solo da una chitarra e da un ukulele (strumenti che lui stesso suona, benché non contemporaneamente, altrimenti sarebbe già miliardario). Un puro rinvigorimento dell’anima. Una cura per la depressione. Una buona scusa per ascoltare qualcosa che in televisione non è mai passato, e mai forse passerà. Insomma, una serata di pura goduria intellettuale.

WALTER LEONARDI

Attore, comico atipico. Preferisce le sit-com, alle classiche trasmissioni “vetrina” dei comici. In sostanza preferisce il teatro ai locali di cabaret per i suoi spettacoli comici. Predilige i locali di cabaret ai teatri per i classici. È professionista dal ’94 e ha lavorato, tranne che nel circo, in tutti gli ambiti dello spettacolo: teatro, cinema, televisione. Attore nei video de Il Terzo Segreto di Satira, collabora con Caterpillar, trasmissione di punta di RADIO RAI2, producendo, scrivendo e interpretando la Web Serie Chiacchierpillar, primo road movie della radio italiana. Fa parte del cast &sso di Meggie e Bianca in onda da settembre su RAI GULP. Stand-up comedian italiano ante litteram , è in perenne tour con i suoi spettacoli: A-MEN, Ti Parlerò D’amor, Chiacchierpillar-Live | Fondamentalmente Avevamo Voglia Di Vederci …. Walter odia gli egoisti e chi non parla di lui.

direzione artistica e organizzazione rassegna Quinta Tinta

PROMOZIONE SCUOLE DI TEATRO 2018!
FREQUENTI UNA SCUOLA D’IMPROVVISAZIONE o DI TEATRO? SEI RESIDENTE NEL QUARTIERE AURORA?
PER TE IL BIGLIETTO RIDOTTO A 5€!!!!


Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto (under 18, over 65, studenti, prenotazione via mail entro le ore 18 del giorno di spettacolo); 5€ ridotto residenti Aurora e scuole d’improvvisazione e di teatro

per info e prenotazioni: teatro@quintatinta.it – 3383588315

URCA URCA TIRULERO – Teatro canzone

Teatro canzone

URCA URCA TIRULERO
la crisi spiegata a mia madre

con Alberto Barbi, Lara Quaglia, Paolo Zaltron

Scritto da Alberto Barbi, Paolo Cecchetto e Lara Quaglia
Regia Alberto Barbi

Per essere veramente un grand’uomo bisogna resistere anche al buon senso (Dostojevskij)

C’è un paese dove le persone non parlano mai. E’ il paese della grande fabbrica delle parole. In questo strano paese, per poter pronunciare le parole, bisogna comprarle e inghiottirle… 

Mia madre, come tanti altri, guarda il telegiornale tutto il giorno, si fa bombardare di notizie che intimidiscono, che annichiliscono. Sembra che tutto stia crollando, che non ci sia più un futuro a causa della crisi. E’ vero?

Un concerto spettacolo che in maniera divertente e divertita, attraverso canzoni eseguite dal vivo, racconta di uomini e donne normali che diventano speciali grazie alle loro scelte nella loro quotidianità.
Un viaggio musical teatrale a esplorare il tempo che viviamo.
Ovviamente un punto di vista parziale, soggettivo ma che attraverso la conoscenza del coraggio di molti ci può portare ad un ottimismo attivo.

Per poter essere interessante per tutti, adulti, ragazzi, bambini la messinscena di questi racconti avviene unendo il comico con il drammatico, il buffo con la rabbia, il tutto condito, riempito, raccolto da canzoni a tema.
Altre piccole e grandi storie che grazie alla musica eseguita dal vivo prendono forma e sostanza regalando, a noi che raccontiamo e al pubblico che ascolta, nuova energia e forza.

direzione artistica e organizzazione rassegna Quinta Tinta


Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto (under 18, over 65, studenti, prenotazione via mail entro le ore 18 del giorno di spettacolo); 5€ ridotto residenti Aurora

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it