Pro Event Calendar

WESTERN – Psicologia Film Festival

Cinema X Psicologia Film Festival

Proiezione del film

WESTERN (2017)

Regia di Valeska Grisebach – Presenta Chiara Rollero

Psicologia Film Festival nasce nell’autunno 2009, grazie alla collaborazione fra alcuni ragazzi del Collettivo e parte del personale della Biblioteca Federico Kiesow. L’intento del Psicologia Film Festival è duplice: da una parte stimolare un confronto sui temi affini alla psicologia, la filosofia, la sociologia e tutto ciò che riguarda la mente, dall’altra proporre film di valore cinematografico, ma poco diffusi fra il pubblico italiano.

Le proiezioni sono accompagnate da una presentazione e da un dibattito condotti da un docente, un esperto del tema. L’obbiettivo più generale è di creare un circuito di diffusione cinematografica alternativa. Nuovi luoghi d’incontro e di promozione culturale. La rassegna ha infine iniziato a dare negli ultimi due anni visibilità a giovani laureati e professionisti, che sono stati invitati a partecipare alla programmazione del festival, oltre che alla presentazione di alcuni titoli.

IL FILM

Un gruppo di lavoratori edili tedeschi inizia un duro lavoro in un sito remoto nella campagna bulgara. La terra straniera risveglia il senso dell'avventura degli uomini, ma questi dovranno confrontarsi con i pregiudizi e la diffidenza dovuti alla barriera linguistica e alle differenze culturali.
Il palcoscenico è pronto per una resa dei conti quando gli uomini iniziano a competere per ottenere il riconoscimento degli abitanti del villaggio.
Il luogo appare come sospeso nel tempo, dove il massimo che la vita offre è il sedersi intorno a un tavolino per bere e chiacchierare, popolato da un’umanità di poche pretese.
Procedendo verso una “resa dei conti”, Western crea però momenti di reale tensione e traccia le basi per un “duello” la cui attesa rimane sospesa.

Il regista

Valeska Grisebach è una giovane regista tedesca. Si è trasferita in Austria, dove si è iscritta alla
Filmakademie di Vienna. Dopo alcuni brevi documentari, è riuscita a girare il suo primo lungometraggio di
finzione con il sostegno della Filmakademie e della Hochschule für Film und Fernsehen «Konrad Wolf» di
Potsdam/Babelsberg. Mein Stern ha vinto il premio FIPRESCI al Festival di Toronto 2001.
Nel 2017 è uscita la sua seconda pellicola di lungometraggio Western.

Chiara Rollero

Ricercatrice e Professoressa associata di Psicologia Sociale presso il Dipartimento di Psicologia
dell’Università di Torino. I suoi principali interessi di ricerca vertono sulle tematiche di genere, sullo studio
dei mass media, nonchè sugli stereotipi e sui pregiudizi.


Ingresso libero

SERATA DI CORTOMETRAGGI

DOPPIA PROIEZIONE

  • Proiezione del corto IO E ASCANIO (14′)

Regia e sceneggiatura di Enzo Dino, soggetto Massimo Dimaio
Cast Elena Rotari e Stefano Saccotelli – produzione “Dmovie Msd”

Federica e Ascanio due pazienti oncologici che attraverso un libro che decidono di scrivere insieme. Durante il
periodo della chemioterapia trovano l'entusiasmo e la forza per sorridere e vivere con positività ed ottimismo il dramma della malattia che li ha colpiti.

  • A seguire proiezione del corto GIOIA L’ANGELO DEL GHIACCIO (19′)

Regia di Enzo Dino

Gioia l’angelo del ghiaccio e un corto tratto da una storia vera con l’obiettivo di trasmettere il valore dello sport dal punto di vista di Gioia Casciani giovane promessa e campionessa di pattinaggio sul ghiaccio venuta a mancare in un tragico incidente stradale con la cugina Ginevra Barra Bajetto il 27 ottobre del 2017 sulla tangenziale del Brennero mentre tornava dalla gara svoltasi a Merano. Il soggetto del corto e dei genitori di Gioia Antonio Casciani e Monica Lorenzatti.

prenotazione obbligatoria via mail: dr@drmovisest.it

 

 


Ingresso Libero

CINEMA Tunnel Vision

Settimana europea della mobilità sostenibile 2018

Proiezione del film TUNNEL VISION

di Ivan Hexter, 2016, 58’

Cronaca di un movimento di cittadinanza e disobbedienza civile. Di come sia riuscito a catturare l’attenzione dei media, a fronteggiare la polizia. Di sfidare gli interessi economici governativi fino a minare l’accordo siglato a Melbourne nel 2014. Accordo per la realizzazione dell’Est West Link Project, una strada a pedaggio di quasi 20 km destinata a collegare due autostrade situate ai margini opposti della città.
Dalle testimonianze degli attivisti più esposti e dai filmati inediti girati nel corso della protesta, emerge una comunità eterogenea. Una comunità perciò pronta a smascherare la dubbia utilità di grandi investimenti a scapito del trasporto pubblico e della vivibilità, dimostrando che, certamente, una sana democrazia è quella in cui i cittadini contribuiscono alle decisioni chiave per il loro futuro.

 


Ingresso Libero

WONDER

Proiezione + aperitivo benefit

WONDER

Comitato Collaborazione Medica CCM

Serata di cineforum, dedicata al bullismo e alla differenza, con un film, perciò, adatto a tutti. Al termine del film, sarà organizzato un dibattito, con le testimonianze degli operatori che sono impegnati in percorsi educativi nelle scuole.

Aperitivo benefit 15 €.

Questo evento fa parte della rassegna Humus – un’estate fertile al Cecchi Point!


 

L’ULTIMO UOMO DELLA TERRA – FILM

Prioezione del film

L’ULTIMO UOMO DELLA TERRA (1964) di Ubaldo Ragona

Rassegna Black&Cecchi

L’ultimo uomo della Terra è un film horror fantascientifico del 1964. E’ diretto da Ubaldo Ragona o, come indicato nella versione americana, da Sidney Salkow (il film, a seconda delle fonti, viene accreditato all’uno o all’altro regista). Il soggetto è tratto dal romanzo post apocalittico di Richard Matheson Io sono leggenda (I Am Legend) del 1954 (pubblicato in Italia nel 1957 con il titolo I vampiri). Dallo stesso romanzo sono stati tratti in seguito altri due film. 1975: Occhi bianchi sul pianeta Terra (The Omega Man, 1971) e Io sono leggenda (I Am Legend, 2007), ma il primo del 1964 rimane generalmente considerato l’adattamento più fedele.

In apertura corto horror L’urlo dell’educativa dei ragazzi del Cecchi Point

Questo evento fa parte della rassegna Humus – un’estate fertile al Cecchi Point!

Très Court International Film Festival

Très Court International Film Festival

Con Alliance Française Torino

FESTIVAL DI CORTOMETRAGGI ITINERANTE

Sarà proiettata la Selezione Internazionale: un mosaico composto da una quarantina di cortometraggi da meno di 4 minuti che permette di scoprire l’universo creativo dei più talentuosi registi dei nostri giorni. Tutti gli spettatori del Très Court International Film Festival sono coinvolti in modo attivo. Perciò al termine della proiezione le persone sono invitate a votare il miglior corto. I risultati, suddivisi per città, verranno inoltre pubblicati online e saranno alla base del Premio del pubblico globale.

Questo evento fa parte della rassegna Humus – un’estate fertile al Cecchi Point!


SERATA AD OFFERTA LIBERA

LA NOTTE DEI MORTI VIVENTI – FILM

Prioezione del film

LA NOTTE DEI MORTI VIVENTI (1968) di George Romero

Rassegna Black&Cecchi

La notte dei morti viventi (Night of the Living Dead) è un film del 1968 diretto, scritto, fotografato, montato e musicato da George A. Romero e interpretato da Duane Jones, Judith O’Dea e Karl Hardman.
La storia segue i personaggi Ben (Duane Jones) e Barbra Huss (Judith O’Dea), insieme ad altre cinque persone, intrappolate nella casa colonica di un cimitero della Pennsylvania che pullula di “morti viventi”. La notte dei morti viventi è stato il primo film della tetralogia dei morti viventi diretta da Romero; inoltre ne sono stati realizzati due remake.

In apertura corto horror L’urlo dell’educativa dei ragazzi del Cecchi Point

Questo evento fa parte della rassegna Humus – un’estate fertile al Cecchi Point!

M IL MOSTRO DI DUSSELDORF – FILM

Prioezione del film

M IL MOSTRO DI DUSSELDORF (1931) di Fritz Lang

Rassegna Black&Cecchi

M – Il mostro di Düsseldorf (M – Eine Stadt sucht einen Mörder) è un film tedesco del 1931, diretto da Fritz Lang. Il film si ispira agli efferati crimini commessi nella Germania negli anni venti da Fritz Haarmann e Peter Kürten. Il film è da considerare come uno dei prototipi del filone noir che si sviluppò poi in America negli anni Quaranta.

In apertura corto horror L’urlo dell’educativa dei ragazzi del Cecchi Point

Questo evento fa parte della rassegna Humus – un’estate fertile al Cecchi Point!

ALIENWEEN – INGRESSO LIBERO

Proiezione del film

ALIENWEEN (2015)

INGRESSO LIBERO

Il Film

Quattro trentenni legati da una passata amicizia si ritrovano a passare la notte di Halloween insieme. Nella vecchia casa della loro adolescenza faranno un festino a base di droga e prostitute.

La “riunione di famiglia”, arricchita dall’inaspettato arrivo delle fidanzate gelose, prenderà una piega inaspettata a causa di una misteriosa pioggia di comete.

Sotto assedio sia fuori che dentro la casa inizia una lotta per la sopravvivenza a tratti comica, a tratti tragica ma sempre disperata, tutti contro tutti in un’apocalisse il cui pericolo più letale sono i fantasmi del passato che i protagonisti portano dentro di loro.

“Il cinema horror splatter italiano è tornato, con effetti speciali artigianali che sembrano provenire dagli anni ’80 di Raimi, Carpenter, Yuzna, Ching Siu-tung e compagnia militante.
L’autarchico Sfascia, già regista di I REC U mette in scena un’apocalisse pop travolgente e demenziale, ricca di inaspettati momenti melodrammatici e toccanti” – Future Film Festival

 

Genere: Commedia Horror Fantascienza Melodramma


Ingresso libero

COME UNA CRISALIDE – INGRESSO LIBERO

Proiezione del film

COME UNA CRISALIDE

Con il regista Luigi Pastore – (2008, 80’) Thriller\Horror – INGRESSO LIBERO

Il Film

Durante una seduta analitica, una psicologa consiglia a un suo paziente il ricovero presso una clinica specialistica. Questa decisione scatena la follia latente del misterioso individuo. L’abbandono è la chiave del suo delirio, che lo porterà a uccidere ancora una volta, come era già accaduto in passato con il suo primo, perduto amore.
Così, dopo essersi sbarazzato del corpo dell’analista, decide di continuare da solo la “terapia”. Con l’aiuto di una piccola videocamera, registrerà i suoi stati d’animo in un allucinante crescendo.

“Come una crisalide” è la metafora che usa per descrivere la sua trasformazione, l’ultima metamorfosi della sua esistenza, che lo farà diventare uno spietato serial killer punitore. Le sue vittime, infatti, non sono scelte a caso; agisce secondo un crudele disegno che affonda le sue radici nel rifiuto della società e delle sue molteplici contraddizioni. Ma l’incontro casuale con Lisa, una ragazza che ama leggere poesie in solitudine, genera nell’assassino l’illusione che ci possa essere ancora purezza e amore nella sua vita.

Il film vanta le musiche di Claudio Simonetti (storico membro dei Goblin) e gli effetti speciali di Sergio Stivaletti.

 

LUIGI PASTORE

Dopo diverse esperienze nell’ambito dei videoclip musicali e dei cortometraggi, ha collaborato con varie emittenti televisive realizzando alcuni format sul cinema. Ha inoltre realizzato i backstage (non accreditato) dei film di Dario Argento, La sindrome di Stendhal e Il fantasma dell’Opera.
Dal 2002 è titolare della Lu.Pa. Film, produzioni televisive e cinematografiche indipendenti, da cui nasce il suo primo film Come una crisalide (2008), scritto assieme ad Antonio Tentori e grande omaggio al cinema di Dario Argento.
E’ l’ideatore e il direttore artistico dell’Italian Horror Fest. Nel 2014 realizza Violent Shit – The Movie, versione italiana della celebre saga ideata da Andreas Schnaas e Steve Aquilina, che gode di partecipazioni celebri tra cui gli stessi ideatori della saga originale (Andreas Schnaas e Steve Aquilina).


Ingresso libero