Pro Event Calendar

CINEMA VII Psicologia Film Festival

VII Psicologia Film Festival – CECCHI CINEMA

proiezione di CE QU’IL RESTE DE LA FOLIE

di Joris Lachaise (2014, 101′)  

 

Joris Lachaise ci porta a Thiaroye, in un sobborgo vicino a Dakar, per entrare in ospedale psichiatrico accompagnato dallo scrittore e regista Khady Sylla che sia stato ammesso diverse volte. Si incontra con il suo medico, i parenti dei pazienti e altre persone con cui discute il delicato tema dei metodi terapeutici e il loro legame con il colonialismo.

Il progetto è chiaramente ambiziosa, unisce la descrizione di un luogo con ritratti di persone segnate dalla sofferenza, fonde lo spettacolo di diversi tipi di cura (religiosa, tradizionale, moderna) con considerazioni riguardanti la molteplicità di tali cure con discussioni tra marabutti e medici moderni circa la possibile coesistenza di loro pratiche. Cosa resta di follia? Altro che resti magri: il caos, un tumulto di silenzio e diatribe, un mondo inquietante in cui ogni cosa deve ancora essere decifrata.


ingresso libero

CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

Mondovisioni – i documentari proposti dalla rivista Internazionale

proiezione di LUCE MIA

di Lucio Viglierchio (Italia, 2015, 82′)  

anteprima piemontese

Nella primavera del 2010 mi sono ammalato di Leucemia Mieloide Acuta. Oggi, dopo tre chemioterapie vissute in regime di isolamento ed alcuni mesi di cure, sono nel limbo che sta tra la remissione e la guarigione dalla malattia. Così ho deciso di affrontare la paura, tornare in reparto e cercare di ritrovare una parte di me. In questo mio cammino a ritroso, mi sono imbattuto in Sabrina. Lei era nelle stanze che mi avevano ospitato. Insieme abbiamo deciso di percorrere la sua battaglia, la nostra battaglia, uno appoggiato alla spalla dell’altro, bisognosi entrambi di confronto e conforto, alla ricerca di quell’attimo in cui si smette di essere pazienti e si torna esseri umani…

NOTA DELL’AUTORE
LUCE MIA è un viaggio dentro, attorno e fuori dalla malattia.
Luce mia è il modo che la mia compagna Silvia ha trovato per chiamare la leucemia che mi è stata diagnosticata nel 2010. Oggi, dopo 3 anni, 3 chemioterapie e la nascita di mia figlia Nora, sono nella fase di remissione completa, ma non posso considerarmi definitivamente guarito. La leucemia è ancora con me. Non nel mio corpo, ma nella mia anima. E’ diventata ombra che mi accompagna. Proprio le persone a me più care mi hanno aperto gli occhi sulla mia condizione di uomo spaventato dalla vita e dalla paura continua di poterla perdere in un attimo. Allora ho deciso di affrontare questa paura: sono tornato in quelle stanze d’ospedale che hanno accolto la mia sofferenza alla ricerca di quelle parti di me che sento di aver smarrito nel mio “cammino” verso la vita. Ed è stato lì che ho incontrato Sabrina che, come me, sta compiendo il suo percorso di guarigione. Abbiamo deciso di prenderci per mano ed affrontarlo insieme. Sostenerci l’un l’altra fino ad arrivare al trapianto di midollo che lei ha compiuto.


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65 e tessera Aiace)

CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point – Hub Multiculturale e il Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, dall’anno scorso hanno unito le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino.

CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis con la collaborazione di CineAgenzia e Aiace Torino. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull’Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info. Nel corso della stagione verranno organizzate proiezioni speciali, mentre i film in programma sono a disposizione per proiezioni mattutine e pomeridiane per le scuole del territorio nelle sale di CINETICA, per prenotarsi scrivere a cineticatorino@gmail.com.

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Per maggiori informazioni: cineticatorino@gmail.com – 347 56 46 645

CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

Mondovisioni – i documentari proposti dalla rivista Internazionale

proiezione di SPONDE nel sicuro sole del nord

di Irene Dionisio (Italia, 2015, 60′)  

anteprima piemontese

Sponde è la storia dell’amicizia e della profonda relazione che nasce tra lo scultore e postino tunisino Mohsen e il becchino in pensione Vincenzo. Un giorno Mohsen Lidhabi, a Zarzis – Tunisia, cercando sulla spiaggia materiali per le proprie sculture, trova un corpo. Senza troppe domande decide di dare allo sconosciuto degna sepoltura, scatenando infinite polemiche nella propria comunità di origine e tra i sostenitori di Ben Alì. Su un’altra sponda del Mediterraneo, a Lampedusa, Vincenzo, assiste alla stessa epifania e prende la medesima decisione, sollevando le critiche della comunità religiosa che contesta l’uso delle croci per il seppellimento di uomini non cattolici. Poco dopo Vincenzo riceverà una lettera scritta in francese da un mittente sconosciuto che come lui ha scelto di dare sepoltura ai corpi senza nome arrivati dal mare in seguito alla Primavera Araba. I due uomini, Mohsen e Vincenzo, e il loro timido contatto ci parlano di un’umanità profonda che si confronta con l’osceno della storia attuale; le reazioni delle comunità di appartenenza raccontano, invece, della perenne lotta dell’uomo per la dignità, anche a costo dell’emarginazione.


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65 e tessera Aiace)

CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point – Hub Multiculturale e il Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, dall’anno scorso hanno unito le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino.

CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis con la collaborazione di CineAgenzia e Aiace Torino. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull’Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info. Nel corso della stagione verranno organizzate proiezioni speciali, mentre i film in programma sono a disposizione per proiezioni mattutine e pomeridiane per le scuole del territorio nelle sale di CINETICA, per prenotarsi scrivere a cineticatorino@gmail.com.

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Per maggiori informazioni: cineticatorino@gmail.com – 347 56 46 645

INSIDE Immagini e Immaginari del Carcere

INSIDE Immagini e Immaginari del Carcere

progetto L’ALTRO QUARTIERE

Inaugurazione Rassegna Cinematografica sul carcere e sulla pena

web doc INSIDE CARCERI

presentato da Michele Miravalle e Daniela Ronco

presentazione del Rapporto 2016 di Antigone

Vittorio Sclaverani (AMNC) e Susanna Ronconi (Sapereplurale) dialogano con Claudio Sarzotti (Antigone) e con Marco Rabino (detenzioni.it)

“L’altro quartiere” è il carcere.
E anche tutti e tutte coloro che, in numero crescente, abitano i quartieri della città dopo essere passati da una cella, o scontando una pena alternativa o gli arresti domiciliari. Vicini di casa di cui non si sa o non si vuole sapere o di cui
si diffida. C’è spesso molta distanza tra le parole dell’articolo 27 della Costituzione, che finalizzano la pena al reiserimento sociale, e la realtà di come la società – noi – percepiamo chi in carcere c’è e c’è stato o si appresta ad uscirne. Essere “buoni vicini di casa” può voler dire incontrare, capire, convivere, promuovere opportunità e, con ciò, fare la differenza. Promuovere una cultura democratica e inclusiva della pena è possibile e necessario, ed è positivo, per tutte e tutti, quelli dentro e quelli fuori.
La rassegna di film e i dialgohi “L’altro quartiere” è una occasione per incontrare, ascoltare, capire, conoscere. è una iniziativa nell’ambito di “Liberi quartieri”, progetto di interventi sul e nel carcere promossa dall’Associazione Sapereplurale con Coordinamento Case di quartiere, Case di quartiere di San Salvario, Vallette, Cecchi Point; Antigone Piemonte; Associazione Museo nazionale del Cinema, Videocommunity, Politecnico di Torino,Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo, Atelier Fulvio Luparia, Rete Culturale Virginia, con il
sostegno della Fondazione CRT.


Ingresso Libero

Per maggiori informazioni: segreteria@sapereplurale.net – www.sapereplurale.net

CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

Mondovisioni – i documentari proposti dalla rivista Internazionale

proiezione di (T)ERROR

di Lyric R.Cabrel e David Felix Sutcliffe (Stati Uniti, 2015, 93′)  

anteprima piemontese

Il primo documentario a seguire dall’interno una operazione anti-terrorismo dell’FBI, per rendere conto dello stato attuale della War on Terror contro l’islamismo radicale, attraverso una vicenda paradossale che sembra più partorita dalla mente di uno sceneggiatore che pianificata dal Pentagono. Dal punto di vista di “Shariff”, 63enne afroamericano, ex-attivista diventato informatore, scopriamo le tattiche di indagine adottate dall’intelligence statunitense, e le torbide giustificazioni che le sostengono.

Teso come un thriller, crudo e controverso, (T)error illumina la fragile relazione tra libertà individuali e sorveglianza totale nell’America d’oggi.

Festival internazionali: Sundance, True/False, Tribeca, Hot Docs, Full Frame.


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65 e tessera Aiace)

CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point – Hub Multiculturale e il Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, dall’anno scorso hanno unito le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino.

CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis con la collaborazione di CineAgenzia e Aiace Torino. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull’Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info. Nel corso della stagione verranno organizzate proiezioni speciali, mentre i film in programma sono a disposizione per proiezioni mattutine e pomeridiane per le scuole del territorio nelle sale di CINETICA, per prenotarsi scrivere a cineticatorino@gmail.com.

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Per maggiori informazioni: cineticatorino@gmail.com – 347 56 46 645

CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

Mondovisioni – i documentari proposti dalla rivista Internazionale

proiezione di CARTEL LAND

di Matthew Heineman (Messico/Stati Uniti, 2015, 98′)  

anteprima piemontese

Un’immersione nella violenza del narcotraffico in Messico attraverso le vicende di due moderni gruppi di vigilantes alle prese con un nemico comune: i sanguinari cartelli della droga.

Nello stato di Michoacán il dottor Jose Mireles guida gli Autodefensas, una milizia di cittadini che si sono ribellati ai Cavalieri Templari, il cartello di trafficanti che da anni semina il terrore nella regione. Nel frattempo in Arizona, in un lungo e stretto tratto di deserto noto come “Cocaine Alley”, il veterano Tim “Nailer” Foley guida il gruppo paramilitare Arizona Border Recon, il cui obiettivo è impedire al conflitto di espandersi oltre confine.

Festival internazionali: Sundance, Tribeca, Sheffield, Human Rights Watch, AFI.


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65 e tessera Aiace)

CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point – Hub Multiculturale e il Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, dall’anno scorso hanno unito le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino.

CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis con la collaborazione di CineAgenzia e Aiace Torino. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull’Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info. Nel corso della stagione verranno organizzate proiezioni speciali, mentre i film in programma sono a disposizione per proiezioni mattutine e pomeridiane per le scuole del territorio nelle sale di CINETICA, per prenotarsi scrivere a cineticatorino@gmail.com.

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Per maggiori informazioni: cineticatorino@gmail.com – 347 56 46 645

CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

Mondovisioni – i documentari proposti dalla rivista Internazionale

proiezione di VOYAGE EN BARBARIE

anteprima regionale

di Cécile Allegra e Delphine Deloget (Francia, 2014, 72′)

Il film verrà presentato da Ester Salis, ricercatrice dell’Istituto FIERI, si occupa in particolare di politiche migratorie, italiane ed europee e di inserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori stranieri.

Il Sinai è diventato teatro di una vera tratta degli schiavi: a partire dal 2009 50.000 eritrei sono passati da qui, e 10.000 non ne sono mai tornati. Giovani, di buona famiglia, cristiani, in fuga da una dittatura, vengono rapiti durante la marcia verso il Sudan e torturati da beduini che non hanno che un obiettivo: ottenere un riscatto dalle famiglie, come conferma l’intervista senza precedenti a uno di loro. Tre sopravvissuti ci consegnano la loro testimonianza: Germay, rifugiato al Cairo, e Robel e Haleform, che hanno ottenuto asilo in Svezia. Le loro voci sono le prime a svelare una vicenda avvolta dal silenzio, l’ennesimo dramma sulle rotte della migrazione. Il film ha partecipato al Prix Albert Londres e al New York City International Film Festival.

All’origine di questo progetto, vi è un primo film, No London Today, la testimonianza audiovisiva di un anno trascorso da Delphine Deloget in contatto con i clandestini che, giorno dopo giorno, cercando di attraversare la Manica per raggiungere l’Inghilterra. Delphine Deloget è stata segnata definitivamente dal suo incontro con la comunità eritrea. Di origine italiana Cécile Allegra ha viaggiato, soprattutto a Napoli e Roma, la terra di nessuno dove si trovano i migranti che riescono ad attraversare il Mediterraneo. Noi crediamo, – dichiarano le autrici – senza alcuna pretesa, che ci siano film necessari e vitali. Quando un soggetto è tabù, quando un’intera comunità è in pericolo, quando tale barbarie si esprime e l’impunità continua, quando l’Europa – continente che finisce per
raccogliere questi sopravvissuti o piangere i loro corpi – ignora tutto o quasi l’inferno che hanno appena lasciato, noi riteniamo che bisogna impegnarsi a svelare ciò che è. Il massacro degli eritrei nel deserto del Sinai è a nostro avviso è una delle più grandi tragedie umanitaria attualmente in corso nel Mediterraneo. Abbiamo lavorato per mesi per essere in grado di filmare in modo semplice e testimoniare. 


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65 e tessera Aiace)

CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point – Hub Multiculturale e il Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, dall’anno scorso hanno unito le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino.

CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis con la collaborazione di CineAgenzia e Aiace Torino. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull’Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info. Nel corso della stagione verranno organizzate proiezioni speciali, mentre i film in programma sono a disposizione per proiezioni mattutine e pomeridiane per le scuole del territorio nelle sale di CINETICA, per prenotarsi scrivere a cineticatorino@gmail.com.

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Per maggiori informazioni: cineticatorino@gmail.com – 347 56 46 645

CINEMA 5 Broken Cameras

CECCHI CINEMA

proiezione di 5 BROKEN CAMERAS

Un film di Emad Burnat, Guy Davidi

(Palestina-Israele-Francia-Olanda, 2011)

nomination ai Premi Oscar come miglior documentario 2013

Vincitore nei festival di Londra, Amsterdam , del Sundance Festival e altri.

Versione originale sottotitolato in italiano

Il contadino palestinese Emad, alla nascita di suo figlio Gibreel, acquista la sua prima videocamera. Nel villaggio di Bil’in è in costruzione una barriera di separazione e gli abitanti insorgono. Emad decide di improvvisarsi giornalista e filma la lotta per oltre cinque anni. Insieme alla riprese cresce anche suo figlio. In tutto utilizzerà cinque videocamere, andate via via distrutte dalla guerra e dai raid notturni.

Intervengono:  Lema Nazeeh  dei Comitati popolari di Resistenza,  Emiliano Trucco volontario per i diritti umani

Introduce il film : Sergio Fergnachino di Videocommunity

A seguire un breve video di Guy Davidi sulla proiezione del film in una scuola superiore israeliana.


ingresso libero
Per maggiori informazioni: cinema@cecchipoint.it

CROCEVIA DI SGUARDI | XI edizione

Dalla campagna alla città Focus Cina paese ospite

THE LAND OF MANY PALACES

 di Adam James Smith e Song Ting,

Regno Unito, 2012, 60’
A Ordos in Cina migliaia di contadini vengono trasferiti in una nuova città secondo un piano del governo volto a modernizzare la regione. “The Land of Many Palaces” segue due personaggi: un funzionario del governo il cui compito è di convincere questi agricoltori che la loro vita in città sarà migliore e un agricoltore che vive in uno degli ultimi villaggi rimasti nella regione a cui viene fatta pressione per trasferirsi. Il film esplora un processo che si attuerà su vasta scala in tutta la Cina, dal momento che il governo centrale ha annunciato che nei prossimi 20 anni trasferirà 250 milioni di agricoltori nelle città di tutto il paese.


Ne discute: Daniele Cologna (Agenzia Codici e Università dell’Insubria)

 

Adam James Smith è un documentarista inglese formatosi a Stanford. I suoi film si focalizzano su personaggi che hanno incontrato grandi cambiamenti nella loro vita. A oggi ha prodotto e diretto quattro cortometraggi in America, The Diner, Love & Allegiance, Shangri-La, Role Play. The Land of Many Palaces è il suo primo lungometraggio. Ha lavorato anche per la China Central Academy of Fine Arts e per la Chinese National Academy of Painting.

Song Ting ha ottenuto un diploma in Produzione Cinematografica dalla Tisch School of the Arts alla New York University, oltre ad essere laureata in Letteratura Inglese e Finanze all’Università di Pechino. Ha lavorato per documentari realizzati in Cina, Hong Kong, Taiwan, Singapore, Corea, Giappone e Indonesia.

Daniele Cologna è sinologo e sociologo delle migrazioni ed è fondatore dell’Agenzia di ricerca Codici. Ha studiato la lingua cinese presso l’Università di Hangzhou in Cina. Alla propria attività di ricercatore sociale ha affiancato per molti anni quella di mediatore linguistico-culturale sia in ambito educativo che sociale. Dal 2013 è docente di lingua e cultura cinese presso l’Università degli Studi dell’Insubria a Como. Ha pubblicato diversi saggi e articoli sull’immigrazione e su temi affini in Italia, tra i quali si ricorda Asia a Milano. Famiglie, ambienti e lavori delle popolazioni asiatiche di Milano (AIM-Abitare Segesta, 2004).

Serata in collaborazione con CinemAmbiente. A cura di Pietro Cingolani e Francesco Giai Via


Per informazioni

Tel. 011-5160044/ www.fieri.it

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Proiezione realizzata in collaborazione con l’Associazione Museo Nazionale del Cinema e di Videocommunity.
Info: cinema@cecchipoint.it