Pro Event Calendar

PENDA E IL GENIO DELL’ISOLA – spettacolo per bambini

DOMENICA IN FAMIGLIA

PENDA E IL GENIO DELL’ISOLA

Di e con Tita Giunta e Elisa Alberghini

Compagnia Ass. Core Chrysalis

Narrazione d’attore a partire dai 3 anni

LO SPETTACOLO

Tutte le notti di luna piena, il genio dell’isola di Capo Verde invoca uno spirito affinché racconti a tutti la sua storia.

Tanto tempo fa, lo spirito era una ragazza molto carina, Penda, che aveva un difetto: una piccola gobba da lei disprezzata. Penda era sposata con un uomo molto buono che inoltre aveva anche una seconda moglie Keny anche lei con una gobba, ma con un carattere buono e allegro. Penda era invidiosa di tutte le donne dritte e non appena scoprì che Keny si era liberata della sua gobba grazie all’aiuto di uno spirito dell’isola, volle imitare la sua sorte, ma le cose non andarono come si aspettava…

Lo spettacolo si propone di raccontare ad un pubblico di piccoli spettatori un’affascinante fiaba della cultura africana. Lo spettacolo, inoltre, si fonda sul genere narrativo della fiaba: questa aiuta il bambino a crescere, a sviluppare l’immaginazione, soprattutto nei momenti di interazione previsti dalla performance, durante i quali il bambino giocherà insieme agli attori, si trasferirà nel loro mondo magico e si trasformerà in personaggio.

Infine non dimentichiamo la presenza della musica in grado di creare atmosfere magiche e della danza: una ballerina, interprete del genio dell’isola nella quale si svolge la vicenda, ci aiuterà ad apprezzare ulteriori aspetti dell’affascinante cultura africana


Costi biglietti: 4€ intero; 3€ ridotto residenti Aurora

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@quintatinta.it

SERATA RODRIGO GARCIA

Teatro-danza

SERATA RODRIGO GARCIA

a cura di Marco Alotto e Maria Cristina Fontanelle
con il laboratorio di teatro-danza “Der Prometheus”

Prima parte: frammenti da “Prometeo”

Il mito di Prometeo, punito perché ha osato sfidare l’ordine del creato che relegava l’uomo a un ruolo quasi animale, sale su un ring diventa un pugile “suonato” e analfabeta, pone in essere l’anatomia mentale dell’uomo contemporaneo. Offre il suo “corpo nudo” su un gioco di specchi, mentre lo Speaker racconta immaginifiche suggestioni di un San Sebastiano martire.

Seconda parte: frammenti da “Il bello degli animali è che ti vogliono bene senza chiedere niente”

Una madre su una sedia a rotelle, il suo cervello va alla ricerca di se stesso, lei va alla ricerca di se stessa che non esiste più. Un figlio premuroso darà alla madre una fine dignitosa: sua madre non morirà circondata da tubi e ferri e lenzuola con l’odore del disinfettante. La porterà in alto, a vedere il paesaggio e ad ascoltare il rumore del fiume.


A cura di Itaca-Teatro e Mcf Belfioredanza
INGRESSO: € 5
Info e prenotazioni: teatro@quintatinta.it – 3383588315

PIEDI SCALTRI

PIEDI SCALTRI

conduce Alessandra Fumai

Accogliamo l’estate con una bella serata nel quartiere Aurora!
Il 5 luglio sperimenteremo divertendoci la gioia del corpo, della voce e del ritmo. La lezione aperta è rivolta a tutt*, non è necessario avere competenze pregresse ma voglia di condividere e mettersi in gioco!

La lezione si svolgerà all’aperto con musica dal vivo:
– 19.30/20.30 danza afro-contemporanea
– 20.45/21.30 canto polifonico
A seguire Jam di percussioni urbane e tradizionali, portate i vostri strumenti e tanta voglia di danzare!

In caso di pioggia l’evento si svolgerà comunque negli spazi chiusi del Cecchi Point.

Questo evento fa parte della rassegna Humus – un’estate fertile al Cecchi Point!


SERATA AD OFFERTA LIBERA

QUALCOSA CHE RIMANE C’E’ SEMPRE

Danza

QUALCOSA CHE RIMANE C’E’ SEMPRE

Saggio primo anno Mcf Belfioredanza

Con gli allievi dei corsi di danza contemporanea di Maria Cristina Fontanelle, Francesca Roi e Tommaso Serratore. L’Evento si svolgerà all’interno del Salone delle Arti. Si prosegue nello Spazio all’aperto alle ore 22:45 con i partecipanti del Laboratorio Atto Creativo a cura di Francesca Cinalli e Paolo De Santis. A seguire gli allievi del corso di danza contemporanea di Daniela Paci.

Ingresso ad offerta libera

Questo evento fa parte della rassegna Humus – un’estate fertile al Cecchi Point!

QUALCOSA CHE RIMANE C’E’ SEMPRE

Danza

QUALCOSA CHE RIMANE C’E’ SEMPRE

Saggio primo anno Mcf Belfioredanza

Con gli allievi dei corsi di danza contemporanea di Maria Cristina Fontanelle, Francesca Roi e Tommaso Serratore. L’Evento si svolgerà all’interno del Salone delle Arti.

Ingresso ad offerta libera

Questo evento fa parte della rassegna Humus – un’estate fertile al Cecchi Point!

TRACCE DI SE’

TRACCE DI SE’

Serata d’improvvisazione guidata da Arcadia Pan-k Ensemble e ContacTO

Questa jam e` un invito a reintepretare il segno su carta. Viene tuttavia usato come spunto per dare vita ad una mappatura dello spazio scenico, tramite partiture di movimento improvvisato.
Dal Movimento Autentico alla Contact Improvisation, dal canto alla teatralita’ del gesto. Diversi linguaggi, perciò, avranno la possibilita’ di prendere vita e aprire uno spazio di interazione e co-creazione istantanea.

Questo evento fa parte della rassegna Humus – un’estate fertile al Cecchi Point!


SERATA AD OFFERTA LIBERA

LA CITTA’ NEL CORPO

LA CITTA’ NEL CORPO

Serata d’improvvisazione guidata da Arcadia Pan-k Ensemble e ContacTO

Come percepiamo lo spazio interno e lo spazio esterno?
Come si contaminano?
Come dialogano?
Che associazioni ci capita di fare quando attraversiamo uno spazio?

DESCRIZIONE DELLA SERATA

Serata di composizione istantanea dove musicisti, performers , danzatori, artisti e curiosi davvero, sono invitati a essere parte attiva della performance/esperienza.
Il tema di questa serata è la città che ci vive dentro: i suoi punti di traffico, le sue zone verdi, i punti più popolati, quelli abbandonati, i luoghi dove non ci passa mai nessuno, le zone di parcheggio, i punti grigi. Proviamo l’esperienza di vivere da dentro quello che solitamente “viviamo da fuori”. Attraverso l’immaginazione, la visualizzazione di una vera e propria città che abita dentro di noi, il gruppo è invitato a comporre armonicamente attraverso la visualizzazione dello spazio interno, un paesaggio di corpi.

Questo evento fa parte della rassegna Humus – un’estate fertile al Cecchi Point!


SERATA AD OFFERTA LIBERA

DANZA CON GLI ARCANI

DANZA CON GLI ARCANI

Serata d’improvvisazione guidata da Mathieu Lelarge , Arcadia Pan-k Ensemble e ContacTO

Evocare un paesaggio di simboli e archetipi dove incontrarci e dialogare attraverso l’espressione del corpo.
L’attore Mathieu Lelarge guiderà la sessione d’improvvisazione attraverso l’evocazione di figure simboliche e storie ispirate ai protagonisti dei tarocchi, gli arcani, che raccontano in senso universale le storie dell’umanità all’interno delle quali tutti ci possiamo riconoscere.

Questo evento fa parte della rassegna Humus – un’estate fertile al Cecchi Point!


SERATA AD OFFERTA LIBERA

DANZA CONTEMPORANEA Serata di performance

Serata di Danza Contemporanea

Tre performance di Danza e Circo coordinate e dirette da Daniela Paci

LE INTERMITTENZE

Performance di danza contemporanea
Compagnia L´ARTIMISTA
Idea e Coreografia: Daniela Paci
Interpreti: Daniela Paci e Elena Carretero

Usando l’improvvisazione come costante nelle sue coreografie, la coreografa torinese Daniela Paci propone un nuovo studio insieme all’artista spagnola Elena Carretero, dopo la creazione di “Balentia” in anteprima nel 2017 al Teatro Bellarte di Torino con Paola Carbone e Elisa Frisaldi, danno vita al loro nuovo ed embrionale progetto ispirato al tema delle intermittenze è presentato come una breve performance in cui la sottigliezza del movimento genera immagini suggestive.
Durazione: 15 min. Grazie speciale a Maci Fungui per i pazienti Origami e a Ginger Company per residenza creativa.

SPETTACOLO INESTABLE 

Performance di Circo
Compagnia 
LA NAVE DEL ESPACIO
Idea e interprete: Guillermo Hunter (Argentina)

Circo, rischio e partecipazione del pubblico.
Lo spettacolo INESTABLE vive sulla pura essenza di un artista di strada spontaneo, allegro e ironico.
Procede Guishe , un personaggio che si mostra cosi come e’, portandosi dentro il riflesso della sua filosofia di vita ed le sue esperienze, stabile nella sua testardaggine e il suo sforzo per arrivare ancora più  lontano e in alto, arriva a proiettarsi fino al cielo mettendo le mani fino a due metri di altezza, prende il rischio di stare in equilibrio su banchi instabili così  si appoggia sulle mani del pubblico per continuare ad improvvisare tra sorrisi e ilarità.
Durazione: 30 min

L’ILLUSIONE DEL TEMPO

Performance di Danza contemporanea
Coreografia: Isabella Legato
DANZATORI: Jasmine Deza, Eleonora Porro, Simona Urgnani, Vanessa Ripandelli, Chiara Biancardi, Denise Aimar, Silvia Gaidano, Carolina Rinetti e Emiliana Garro.

L’istante che ADESSO SCORRE mentre LEGGI queste parole E’ REALE. Il tempo SI MUOVE, il presente si evolve di continuo, il futuro è aperto fino a quando non diventa presente e il passato è Fisso.
Einstein sostiene che il moto nello spazio influenza lo scorrere del tempo.
Se mi muovo nello spazio rallento la velocità del tempo.
Fusione tra spazio e tempo, allineamento in un unico istante tra presente passato e futuro.
LA PERFORMANCE nasce DA UNA FILA DI PERSONE IN ATTESA.
In fondo ALLA FILA C’è UN CORRIDOIO DOVE CHI LO PERCORRE è “legato” al PROPRIO scorrere del tempo e al suo riavvolgersi nello stesso istante atmosfere e ALTRE dimensioni prendono vita.
IL TEMPO E’ UN’ILLUSIONE. Albert Einstein.
Durazione: 15 min

 


INGRESSO 10€

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it

PIEMONTE DAL VIVO La Fine del Titanic

CORTOCIRCUITO PIEMONTE DAL VIVO

EVENTO UNICO!

LA FINE DEL TITANIC

liberamente tratto da Hans Magnus Enzensberger
partitura per attore solo, due danzatori e un musicista
elaborato e diretto da Marco Alotto
coreografie di Maria Cristina Fontanelle
con Marco Alotto, Marco Bosetti, Francesco Gargiulo, Chiara Talarico

L’iceberg ci si fa incontro inesorabilmente.
Vedi, eccolo distaccarsi dal fronte dei ghiacciai, dai piedi dei ghiacciai.
Sì, è bianco, si muove

Ci fu un episodio che dai contemporanei venne sentito come una prova generale della fine del mondo in atto unico: il naufragio del Titanic la mattina del 13 maggio 1912 per la collisione con un iceberg.
La nave era allora, il non plus ultra della tecnica, e a bordo c’erano molti milionari autentici.
Fu la fine della belle époque.
Quel che venne dopo non fu la fine del mondo, ma la prima rata, la Prima guerra mondiale.
Enzensberger, analizza La fine del Titanic nel quadro della sua analisi negativa del progresso nella vita degli uomini, nei loro ritrovati e nello loro teorie.
All’Avana, in mezzo a un miscuglio di razze vocianti e speranzose, il poeta vede apparire l’iceberg orrendamente alto e freddo come una fredda Fata Morgana avanzare lento inesorabile bianco, su di me…
E’ l’iceberg che ha urtato il Titanic, ma è anche l’inverosimile apparizione della poesia, la compenetrazione dei mari, la massa di ghiaccio che resiste alle temperature dei Caraibi, la catastrofe che incombe nel bel mezzo della baraonda esotica.

Un attore e due danzatori scendono in apnea nelle profondità degli abissi marini alla ricerca di rottami, frammenti di frasi, versi esplosi, salvagenti, vorticosi souvenirs.


Ingresso unico: 5€

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it