Pro Event Calendar

CINEMA Scaduti! rassegna a sorpresa

SCADUTI! rassegna a sorpresa

Proiezione di un film a sorpresa

la nuova rassegna di cinema organizzata da Videocommunity vi sorprenderà ogni mese con un nuovo titolo a sorpresa che verrà proiettato nel Salone delle Arti della Casa del Quartiere Cecchi Point

ad inizio serata verranno proposti alcuni titoli di film e il pubblico voterà quale vedere quella sera

fino a quel momento non si sapranno i titoli proposti….. per non rovinare la sorpresa!!!


Ingresso Libero

Per info: info@cecchipoint.it

CINEMA Scaduti! rassegna a sorpresa

SCADUTI! rassegna a sorpresa

Proiezione di un film a sorpresa

 

la nuova rassegna di cinema organizzata da Videocommunity vi sorprenderà ogni mese con un nuovo titolo a sorpresa che verrà proiettato nel Salone delle Arti della Casa del Quartiere Cecchi Point

ad inizio serata verranno proposti alcuni titoli di film e il pubblico voterà quale vedere quella sera

fino a quel momento non si sapranno i titoli proposti….. per non rovinare la sorpresa!!!


Ingresso Libero

Per info: info@cecchipoint.it

CINEMA Scaduti! rassegna a sorpresa

SCADUTI! rassegna a sorpresa

Proiezione di un film a sorpresa

 

la nuova rassegna di cinema organizzata da Videocommunity vi sorprenderà ogni mese con un nuovo titolo a sorpresa che verrà proiettato nel Salone delle Arti della Casa del Quartiere Cecchi Point

ad inizio serata verranno proposti alcuni titoli di film e il pubblico voterà quale vedere quella sera

fino a quel momento non si sapranno i titoli proposti….. per non rovinare la sorpresa!!!


Ingresso Libero

Per info: info@cecchipoint.it

CINEMA Crocevia di sguardi – MAINELAND

CROCEVIA DI SGUARDI

Proiezione del film MAINELAND

Regia di Miao Wang, Cina Usa 2017 (89’)

Filmato in Cina e negli Stati Uniti, Maineland è una storia di ingresso nell’età adulta di due ricchi e cosmopoliti adolescenti cinesi che si trasferiscono in un college americano nel Maine rurale. Sono parte del foltissimo gruppo di studenti asiatici che si iscrivono a scuole private americane.

L’estroversa Stella e l’introspettivo Harry sono alla ricerca di un’educazione all’occidentale, evitando il temutissimo esame di ammissione ai college cinesi e inseguendo il sogno di un’esperienza all’estero. Con il tempo le loro visioni del sogno americano vanno in crisi, quando si confrontano con il
senso di alienamento, con le incomprensioni culturali, e con i conflitti identitari, espressi al regista attraverso profonde riflessioni sul paese in cui vivono e sul paese d’origine.

Ne discute: Giovanni B. Andornino (Università degli Studi di Torino e T.wai)

Per informazioni FIERI, Corso Marconi 4, Torino Tel. 011-5160044/ www.fieri.it


Ingresso Libero

Per info: ​crocevia di sguardi

CINEMA Crocevia di sguardi

CROCEVIA DI SGUARDI XIII edizione

Mobilità bloccate – Focus Germania Paese Ospite

Proiezione del film TRAPPED BY LAW 

di Sami Mustafa, Germania 2015, 82’

Un’odissea, l’ingresso nell’età adulta e la storia di separazione familiare di due fratelli filmati nel corso di cinque anni. Kefaet e Selami sono artisti rap cresciuti nella cultura hip-hop di Essen in Germania. Kefaet è nato in Kosovo e ha raggiunto i suoi genitori in Germania all’età di quattro anni. Selami è nato a Essen e non è mai stato in Kosovo. Durante una notte drammatica nel marzo 2010 sono stati deportati in Kosovo, un paese a loro totalmente sconosciuto. Separati dalla famiglia e dagli amici cercano di affrontare la loro situazione e fare tutto il possibile per tornare in Germania. Ma le leggi e la burocrazia ostacolano i loro progetti.

Ne discute con il regista: Pietro Cingolani (FIERI e Università di Torino)

Sami Mustafa è un regista indipendente che attraverso i suoi documentari permette a giovani Rom di apprendere e mostrare le proprie vite, esperienze ed identità Rom. Sami ha diretto il suo primo film come tirocinante nel 2003 a Plemetina, un paese del Kosovo, dove gli abitanti del posto hanno imparato a conoscere le tecniche di regia grazie alla ONG Balkan Sunflowers. Sami ha prodotto più di venticinque documentari, docu- film, video musicali sulla cultura e l’arte Rom, i diritti umani e la vita sociale. Ha inoltre collaborato ad uno dei più grandi eventi Rom in Kosovo come direttore artistico del Rolling Film Festival. È anche uno dei fondatori della nascente Romani Film Commission per il sostegno alla produzione di film Rom in tutto il mondo.

Pietro Cingolani è dottore di ricerca in Antropologia e assegnista presso l’Università degli Studi di Torino. Ha collaborato con LDF, Laboratorio dei diritti Fondamentali, e dal 2003 è ricercatore presso FIERI, Forum Internazionale ed Europeo di Ricerche sull’Immigrazione. Ha coordinato diversi progetti nazionali e internazionali sul tema dell’inclusione sociale delle popolazioni Rom, con particolare attenzione a quattro aspetti: mobilità transnazionale, salute, inserimento abitativo e inclusione scolastica. E’ membro del comitato scientifico della rete REYN Italia, Romanì Early Years Network. Suoi articoli sono apparsi in Italia e all’estero; nel 2009 ha pubblicato per Il Mulino “Romeni d’Italia” e, nel 2014, per Carocci, “Etnografia delle migrazioni”.

A cura di Pietro Cingolani e Francesco Giai Via

Per informazioni FIERI, Corso Marconi 4, Torino Tel. 011-5160044/ www.fieri.it

Serata in collaborazione con Goethe-Institut Turin


Ingresso Libero

Per info: ​crocevia di sguardi

CINEMA CINETICA Mio cugino è il sindaco di New York

CINETICA 2016

Proiezione del film MIO CUGINO E’ IL SINDACO DI NEW YORK

di Vincenzo Lerose (Italia, 2016, 52′) 

All’inizio del 2014 New York ha cambiato sindaco: si tratta di Bill de Blasio, nuovo sindaco della Grande Mela e 4° italo-americano. Pur essendo nato in America, i nonni materni di de Blasio sono originari di Sant’Agata de’ Goti (provincia di Benevento) e di Grassano (provincia di Matera).

Di quest’ultimo paese è anche originario l’autore di questo film che ispirato da questa vicenda parte alla volta del sud Italia, accompagnato dal padre, per riscoprire le sue radici, essere testimone della storica visita di de Blasio in paese, e raccogliere e ascoltare i racconti di un popolo che da sempre, e ora più che mai, è costretto ad abbandonare la propria terra alla ricerca di un futuro migliore.

“Nel 2013 ho maturato l’idea di girare un documentario che parlasse della mia terra di origine – dichiara Vincenza Larose, regista -, la Basilicata, una delle regioni più povere di Italia. Cercavo uno spunto che mi permettesse di parlare di come, in un’epoca distante da quella in cui mio padre aveva dovuto far le valigie per abbandonare Grassano (Matera) per cercare fortuna al Nord, la gente – e in particolare i giovani – continuassero a non avere altra scelta se non quella di lasciare il luogo che li ha visti crescere per formarsi altrove, senza la reale prospettiva di un ritorno a casa. Sul finire di quello stesso anno, sono stato folgorato da una notizia: Bill de Blasio, nipote di un’abitante di Grassano emigrata negli Stati Uniti a inizio secolo, era il nuovo primo cittadino di New York City. De Blasio, che ora scopro essere originario dello stesso paese di mio padre, è l’ennesimo simbolo di un sogno di realizzazione generazionale, una trasformazione che si compie lontano dai luoghi di origine, dove però le prospettive di un futuro migliore rimangono invariate.” Vincenzo Lerose


Ingresso: 4€ intero, 3€ ridotto (Under 25 e over 65).

Per info e prenotazioni: info@cecchipoint.it

CINEMA Crocevia di sguardi

CROCEVIA DI SGUARDI 2016

Verso l’Europa

Proiezione del film THE LONGEST RUN

di Marianna Economou, Grecia 2015, 75’

Jasim e Alsaleh sono rifugiati minorenni all’interno di una prigione greca. Appena arrivati dalla Siria e dall’Iraq sono stati arrestati con l’accusa di traffico illegale di immigrati. Grazie all’eccezionale possibilità di accedere alla prigione giovanile e alle aule del tribunale, questo documentario segue i due amici da vicino mentre sono incarcerati, durante il processo e dopo il verdetto, con una suspense narrativa che mette in luce come persone molto giovani siano costrette a trasportare migranti attraverso i confini greci mentre i trafficanti continuano impuniti a fare i loro affari sulle loro spalle. Se Jasim e Alsaleh saranno riconosciuti colpevoli avranno condanne molto pesanti. Le conversazioni telefoniche tra i due giovani e le madri nei loro Paesi d’origine dilaniati dalla guerra accentuano il doppio imprigionamento che queste famiglie sperimentano. Nessuno sa come e quando la loro lunga corsa avrà fine.

Ne discute: Fabiana Giuliani (UNHCR)

Marianna Economou è una regista e produttrice di documentari basata ad Atene. Dopo gli studi in Antropologia e Fotogiornalismo ha lavorato per alcuni anni come ricercatrice e fotografa in Grecia e in Inghilterra. Dal 1989 dirige e produce documentari indipendenti e serie di documentari per la TV, con particolare attenzione alle questioni sociali e alle storie umane. I suoi film sono stati proiettati nelle TV greche, su ARTE, su YLE e su BBC. Ha partecipato a numerosi festival internazionali e ha ricevuto importanti premi. E’ uno dei membri fondatori delle produzioni Doc3.
Fabiana Giuliani per diversi anni ha lavorato come operatrice legale per il Centro Astalli di Roma (Jesuit Refugee service), come focal point per il tema del trattenimento dei richiedenti asilo e della violenza di genere. Dal 2013 lavora per l’unità di Protezione dell’UHNCR Italia, dove si occupa del monitoraggio delle condizioni di accoglienza e di trattenimento. L’attività prevede lo svolgimento di visite a campione in centri di vario genere (CAS, Ex CARA, CPSA, CIE) e il supporto al Ministero dell’Interno e alle Prefetture nello sviluppo di una metodologia di monitoraggio e nella raccolta e nella sistematizzazione dei dati.

in collaborazione con Fieri, Antiloco, AMNC e Videocommunity


Ingresso Libero

Per info: ​crocevia di sguardi