Pro Event Calendar

CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

Mondovisioni – i documentari proposti dalla rivista Internazionale

proiezione di VOYAGE EN BARBARIE

anteprima regionale

di Cécile Allegra e Delphine Deloget (Francia, 2014, 72′)

Il film verrà presentato da Ester Salis, ricercatrice dell’Istituto FIERI, si occupa in particolare di politiche migratorie, italiane ed europee e di inserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori stranieri.

Il Sinai è diventato teatro di una vera tratta degli schiavi: a partire dal 2009 50.000 eritrei sono passati da qui, e 10.000 non ne sono mai tornati. Giovani, di buona famiglia, cristiani, in fuga da una dittatura, vengono rapiti durante la marcia verso il Sudan e torturati da beduini che non hanno che un obiettivo: ottenere un riscatto dalle famiglie, come conferma l’intervista senza precedenti a uno di loro. Tre sopravvissuti ci consegnano la loro testimonianza: Germay, rifugiato al Cairo, e Robel e Haleform, che hanno ottenuto asilo in Svezia. Le loro voci sono le prime a svelare una vicenda avvolta dal silenzio, l’ennesimo dramma sulle rotte della migrazione. Il film ha partecipato al Prix Albert Londres e al New York City International Film Festival.

All’origine di questo progetto, vi è un primo film, No London Today, la testimonianza audiovisiva di un anno trascorso da Delphine Deloget in contatto con i clandestini che, giorno dopo giorno, cercando di attraversare la Manica per raggiungere l’Inghilterra. Delphine Deloget è stata segnata definitivamente dal suo incontro con la comunità eritrea. Di origine italiana Cécile Allegra ha viaggiato, soprattutto a Napoli e Roma, la terra di nessuno dove si trovano i migranti che riescono ad attraversare il Mediterraneo. Noi crediamo, – dichiarano le autrici – senza alcuna pretesa, che ci siano film necessari e vitali. Quando un soggetto è tabù, quando un’intera comunità è in pericolo, quando tale barbarie si esprime e l’impunità continua, quando l’Europa – continente che finisce per
raccogliere questi sopravvissuti o piangere i loro corpi – ignora tutto o quasi l’inferno che hanno appena lasciato, noi riteniamo che bisogna impegnarsi a svelare ciò che è. Il massacro degli eritrei nel deserto del Sinai è a nostro avviso è una delle più grandi tragedie umanitaria attualmente in corso nel Mediterraneo. Abbiamo lavorato per mesi per essere in grado di filmare in modo semplice e testimoniare. 


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65 e tessera Aiace)

CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point – Hub Multiculturale e il Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, dall’anno scorso hanno unito le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino.

CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis con la collaborazione di CineAgenzia e Aiace Torino. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull’Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info. Nel corso della stagione verranno organizzate proiezioni speciali, mentre i film in programma sono a disposizione per proiezioni mattutine e pomeridiane per le scuole del territorio nelle sale di CINETICA, per prenotarsi scrivere a cineticatorino@gmail.com.

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Per maggiori informazioni: cineticatorino@gmail.com – 347 56 46 645

CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

Mondovisioni – i documentari proposti dalla rivista Internazionale

proiezione di LIFE IS SECRET 

anteprima regionale

di Andreas M. Dalsgaard (Danimarca/Irlanda/Norvegia/Colombia, 2014, 104′)

Il film verrà presentato da Sandro Bozzolo, regista, scrittore e Presidente dell’Associazione Geronimo Carbonò, che nel 2012 ha pubblicato Un sindaco fuori dal comune. La democrazia partecipativa esiste. Storia di Antanas Mockus, Supecittadino di Bogotà edito da EMI.

Per decenni abbiamo sentito parlare della Colombia per i suoi signori della droga, guerriglieri, paramilitari e governanti corrotti. Ma il paese ha anche un altro volto, quello di chi lavora duramente e combatte per una vera democrazia, come Antanas Mockus, leader eccentrico e senza paura che usando mimi, matite, flashmob e costumi da supereroe, ha dichiarato guerra a ingiustizie e violenza. Del suo pacifico esercito di giovani seguaci fa parte Katherin, che però scoprirà che cambiare una società contaminata dall’illegalità è molto più difficile di quanto credesse. Un film che vuole aprire un dibattito su moralità e politica, non solo in Colombia. Il film ha partecipato ai  seguenti festival internazionali: CPH:DOX, Miami e Human Rights Watch.

“La politica di Mockus in Colombia è un’insurrezione «pericolosa», un invito diretto ad essere fedeli all’onestà e alla dignità. «La vita umana e il denaro pubblico devono diventare concetti sacri», è scritto nei suoi dogmi. I programmi richiedono dialogo e reciproco ascolto. In un paese in cui il concetto di democrazia rappresentativa è stato – da tempo – sostituito da quello di razionalità strategica, la speranza converge nella democrazia partecipativa. Il principio «una persona, un voto» è stato sostituito da «una persona, una voce».” Sandro Bozzolo, Un sindaco fuori dal comune

clicca qui per il trailer

Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65 e tessera Aiace)

CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point – Hub Multiculturale e il Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, dall’anno scorso hanno unito le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino.

CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis con la collaborazione di CineAgenzia e Aiace Torino. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull’Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info. Nel corso della stagione verranno organizzate proiezioni speciali, mentre i film in programma sono a disposizione per proiezioni mattutine e pomeridiane per le scuole del territorio nelle sale di CINETICA, per prenotarsi scrivere a cineticatorino@gmail.com.

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Per maggiori informazioni: cineticatorino@gmail.com – 347 56 46 645

CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

Mondovisioni – i documentari proposti dalla rivista Internazionale

proiezione di WE ARE JOURNALISTS anteprima piemontese

di Ahmad Jalali Farahani (Danimarca/Iran, 2014, 85′)

Il film sarà introdotto da Stefano Tallia, giornalista Rai e Segretario dell’Associazione Stampa Subalpina.

We are journalists racconta il sofferto percorso attraverso un decennio di lotta dei giornalisti iraniani per sopravvivere e lavorare sotto il governo di Ahmedinejad, oltre la speranza delusa della rivoluzione verde del 2009. Il regista è lui stesso un giornalista, in esilio dopo essere stato perseguitato e torturato dal regime. Il film rivela non solo le sue sofferenze personali in una instancabile lotta per la libertà di espressione, ma anche la situazione di tanti suoi colleghi: quelli che hanno perso lavoro e sostentamento in seguito alla chiusura dei loro giornali, e quelli che da un esilio forzato continuano a battersi per la libertà e democrazia nel loro paese. Il documentario ha partecipato al festival internazionale CPH:DOX e al Thessaloniki Documentary Festival.


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65 e tessera Aiace)

CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point – Hub Multiculturale e il Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, dall’anno scorso hanno unito le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino.

CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis con la collaborazione di CineAgenzia e Aiace Torino. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull’Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info. Nel corso della stagione verranno organizzate proiezioni speciali, mentre i film in programma sono a disposizione per proiezioni mattutine e pomeridiane per le scuole del territorio nelle sale di CINETICA, per prenotarsi scrivere a cineticatorino@gmail.com.

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Per maggiori informazioni: cineticatorino@gmail.com – 347 56 46 645

CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

proiezione di GENTE DEI BAGNI

di Stefania Bona e Francesca Scalisi (59′, 2015)

Un edificio di mattoni rossi, con una scritta grande al neon: ‘bagni’. Sono gli ultimi bagni municipali a fornire questo servizio alla cittadinanza. E’ un microcosmo di storie che s’incrociano nel tempo di uno degli aspetti più intimi della vita di ognuno: la pulizia del proprio corpo. Luogo di incontri di categorie sociali un tempo molto distinte, oggi accomunate dallo stesso bisogno. Luogo di scontri in cui la povertà talvolta prende la forma della rabbia. Un luogo prezioso, perché laddove la povertà si manifesta anche la condivisione e l’ascolto divengono i principi per una nuova rinascita.

Stefania Bona è nata in Trentino nel 1978. Si avvicina al documentario frequentando la scuola di documentario ZeLIG, diplomandosi in camera e luci. Da tre anni lavora principalmente nel documentario come camerawoman e come assistente operatore.

Francesca Scalisi nasce nel 1982 a Bergamo. Frequenta la scuola ZeLIG per il documentario a Bolzano. Nel 2012 si è trasferita in Svizzera dove assieme a due colleghi ha fondato la società di produzione Dok Mobile.


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65)

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Info: cinema@cecchipoint.it

CINEMA Cinetica

Cinema Cinetica 

proiezione di MEMORIE – in viaggio verso Auschwitz

di Danilo Monte (76′, 2014)

Danilo Monte decide di regalare al fratello Roberto, in occasione del suo trentesimo compleanno, un viaggio con destinazione il campo di sterminio di Auschwitz. Roberto ha sempre avuto una passione per la Storia e, in particolare, per lo studio dell’Olocausto. Roberto ha trascorso gli ultimi anni della sua vita tra tossicodipendenza, comunità, clinica psichiatrica e comunità. Il viaggio è l’occasione, secondo l’intenzione di Danilo, per riaprire un dialogo tra fratelli che hanno avuto un rapporto problematico.
Mettere a nudo il proprio vissuto familiare e farlo utilizzando una macchina da presa senza alcuna pretesa di realizzare ‘belle’ inquadrature non è un’impresa facile. Riuscire poi a far sì che lo spettatore non si senta relegato nel ruolo di chi spia dal buco della serratura il difficile ‘privato’ di due fratelli è ancora più difficile. Danilo Monte riesce nell’impresa perché ci offre un documento che fa dell’estrema sincerità il proprio stile di narrazione. Roberto non ha alcuna remora nel raccontare la propria inarrestabile insoddisfazione nei confronti di se stesso che lo porta a non potere/volere fare nulla per chi gli è vicino. Nelle sue parole, nei suoi gesti si legge un disagio profondo che si trasforma però in un eloquio pessimisticamente lucidissimo.
In questo on the road ferroviario gli scompartimenti diventano luoghi in cui i fratelli si confessano reciprocamente non nascondendo l’uno la sensazione di aver fatto tanto per l’altro (ivi compreso il regalo del viaggio) senza ottenerne nessun riconoscimento e l’altro la sensazione che tutto quanto gli viene offerto lo sia in fondo solo per farlo sentire inferiore e bisognoso dell’aiuto di chi pretende di essergli vicino (genitori compresi). Non amando se stesso poi (questa è la sua tesi) come può fare qualcosa per gli altri, fosse solo il riconoscimento dei loro sforzi? Con tutto questo Auschwitz, con il suo orrore che va al di là di ogni possibile parola, sembrerebbe non avere alcun rapporto al di là del puro interesse da appassionato di Storia. Chi avrà la possibilità di vedere questo film, premiato al Torino Film Festival, avrà invece modo di scoprire come il contatto fisico con quel luogo offra a Roberto una possibilità di confronto e di incontro con se stesso inattesa ma fondamentale. Una di quelle che forse non cambiano il percorso di una vita ma sicuramente le offrono una prospettiva che sembrava impossibile fino a poco prima. Senza zuccherosi happy end.


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65)

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Info: cinema@cecchipoint.it