Pro Event Calendar

A CIAMBRA – Psicologia Film Festival

Cinema IX Psicologia Film Festival

Proiezione del film

A CIAMBRA (2017)

Regia di Jonas Carpignano

Il Film

Pio, 14 anni, vive nella piccolo comunità Rom denominata A Ciambra in Calabria. Beve, fuma ed è uno dei pochi che siano in relazione con tutte le realtà presenti in zona: gli italiani, gli africani e i suoi consanguinei Rom. Pio segue e ammira il fratello maggiore Cosimo e da lui apprende gli elementi basilari del furto. Quando Cosimo e il padre vengono arrestati tocca a Pio il ruolo del capofamiglia precoce che deve provvedere al sostentamento della numerosa famiglia.

Jonas Carpignano torna nei luoghi che avevano contrassegnato i suoi esordi e lo fa con la passione e la tenacia di chi conosce a fondo la materia che intende trattare. Se ne lascia attrarre conservando però sempre il controllo di un film che fonde una riflessione socio antropologica al desiderio di raccontare una fase di passaggio fondamentale per il suo protagonista. Nel suo sguardo si leggono domande esistenziali che la voce non sa esprimere. Dalla sua ritrosia e dai suoi imbarazzi emergono i segni di un’infanzia e di una preadolescenza che non hanno potuto essere tali a causa di una precoce immissione nel non facile mondo degli adulti. 

Osservato con uno sguardo lucido ed esterno, A Ciambra si presenta come un efficace e partecipe ritratto di un mondo che molti preferiscono non conoscere e disprezzare. Non è però possibile nascondere il dubbio che proprio a costoro, in un periodo particolarmente caldo nei confronti dell’immigrazione, offra occasione per un’ulteriore conferma dei propri assunti aprioristici e generalizzanti.


Ingresso libero

CUORE DI PIETRA – Teatro e Musica

Teatro e Musica

CUORE DI PIETRA

Monologo Verticale

La montagna è lì e bisogna scalarla, raccontarla, suonarla, cantarla e ballarla.

da un testo originale di Fabio Geda per voce recitante e musica
con Paolo Arnetoli
musiche dei Boom Boom Beckett

Con la partecipazione straordinaria del coro Saint-Vincent e dei ballerini della compagnia Baires Tango

Uno spettacolo che celebra la montagna in tutta la sua magnificenza.


Costo biglietto: 5€

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it

DATA DI SCADENZA & RAGAZZE IN SCATOLA – Improvvisazione Teatrale

L’IMPROVVISAZIONE è DONNA al CECCHI POINT!!

DATA DI SCADENZA & RAGAZZE IN SCATOLA

con Daniela Lusso & Annalisa Arione / Lara Mottola & Carmen Maimone

due nuove produzioni firmate Quinta Tinta
una serata con doppio spettacolo d’improvvisazione teatrale

Data di Scadenza
Secondo una leggenda, gli abitanti del Buthan conoscono il segreto che cancella ansie e preoccupazioni: “Per essere felici bisogna contemplare la morte cinque volte al giorno”.
Questo è il mantra che gli abitanti ripetono per avere coscienza di cosa sia la morte, averne consapevolezza e azzerare di colpo tutte le paure.

An e Dan sono due clown che giocano con dinamiche comiche, poetiche ma anche spietatamente crudeli.
Una di loro, scelta a caso dal pubblico, negli ultimi minuti dello spettacolo morirà.
An e Dan sono due Caronte che navigano in un lasso di tempo definito,  attraverso la  sorpresa,  la negazione e infine l’accettazione del destino.

Ispirato per stile e linguaggio alle opere di Ionesco, per An e Dan non c’è tregua. Ritmi rapidi, incalzanti, dialoghi sferzanti, non c’è tempo per rimediare, nessun sollievo. Per il pubblico invece il tempo dello spettacolo è come il mantra ripetuto dagli abitanti del Buthan: affrontare e accettare il tabù della morte per ricordarsi che la felicità è nel qui e ora.

Ragazze in Scatola
Il Professor Shroedinger mise un gatto in una scatola insieme a degli elementi molto probabilmente mortali.
Ancora oggi non sappiamo se il povero gatto sia vivo o morto.

Vi diamo la possibilità di sbirciare nella scatola. Al posto del gatto però troverete due ragazze e come elementi “mortali”, i loro pregiudizi e le loro diversità.

Le due ragazze si ritrovano costrette a convivere nello stesso appartamento.
Le loro divergenze caratteriali condizionano l’intera storia determinando dinamiche inaspettate ed intrecci narrativi ogni volta diversi.

Lo spettacolo è improvvisato e totalmente senza copione. Il pubblico definisce il carattere e la personalità delle nostre protagoniste e determina lo sviluppo della trama. Scene di vita quotidiana, flashback, descrizioni visionarie dei loro desideri condiscono di elementi la loro vita.
Alla fine dello spettacolo, le ragazze saranno vive, morte o entrambe le cose?

PROMOZIONE SCUOLE DI TEATRO 2017/18!
FREQUENTI UNA SCUOLA D’IMPROVVISAZIONE o DI TEATRO?
PORTA LA TUA TESSERA PER ENTRARE A PREZZO RIDOTTO!!!!

Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto (under 18, over 65, studenti, prenotazione via mail entro le ore 18 del giorno di spettacolo); 5€ ridotto residenti Aurora e scuole d’improvvisazione e di teatro

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it

LETTURA E MUSICA PER L’8 MARZO

LETTURA E MUSICA PER L’8 MARZO

Serata insieme all’Ass. FE.DE.

Credo che la donna sia di una straordinaria bellezza ed influenza per la società, in ogni suo aspetto.
Il suo è un ruolo strategico e di mediazione, di relazione e di profondità che va scoperto, apprezzato e valorizzato nelle sue sfaccettature.”
Sarà un tempo di confronto e amicizia tra donne che si racconteranno mentre si potrà condividere della buona musica e del cibo “homemade” insieme.
Non mancherà il momento ludico e divertente tra musica e giochi, con premi vari. Vieni con le tue amiche, sorelle o donne che conosci.
Ti aspettiamo!

P.s. Porta anche tu un piatto dolce o salato e una bibita da condividere insieme. Ci divertiremo un mondo!


serata ad ingresso ad offerta, salone delle arti Cecchi Point

maggiori informazioni: info@almondreamusic.com – www.almondreamusic.com

WEINSTEIN 3D – STAND UP COMEDY

WEINSTEIN 3D – STAND UP COMEDY

Di e con Renato Minutolo

Sinossi

È legittimo smarrirsi in un castello oscuro abitato da tiranni e carnefici, ma per uscire da indenni dallo scenario di ‘Weinstein 3D’ è fondamentale capire che non basta uccidere dei mostri con tutte le parole che abbiamo a disposizione, bisogna ammettere che quei mostri siamo noi! ‘Weinstein 3D’ è il nuovo monologo comico di Renato Minutolo, che analizza con ironia e provocazione il caso delle molestie sessuali mettendo in luce aspetti oscurati dall’ipocrisia.

 

Renato Minutolo

Renato Minutolo nasce a Torino nel maggio 1981. Bowiano e appassionato di scacchi ha fatto della comicità non solo uno stile di vita, ma un mestiere mal pagato.

Dal 1998 calca i palchi come comico per amore di una donna, dal 2008 dimentica il motivo per cui ha iniziato. Nel 2010 insegna tecniche di scrittura comica presso la scuola di comicità ‘Comedy Studio’ di Torino ed entra a far parte del collettivo di satira ‘Kotiomkin’, dal 2015 al 2018 è nel cast di ‘Natural Born Comedians’ e ‘Stand Up Comedy’, format dedicati alla stand up comedy di Comedy Central, canale 124 di SKY. Dal 2016 è conosciuto sul web per: ‘La Guida Coniugale Per Vincere le tue litigate’ e ‘Nietzsche Motivatore’.

 

PROMOZIONE SCUOLE 2018!
FREQUENTI UNA SCUOLA D’IMPROVVISAZIONE O DI TEATRO?
PORTA LA TUA TESSERA E VEDRAI LO SPETTACOLO A PREZZO RIDOTTISSIMO!!!!


Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto (under 18, over 65, studenti, prenotazione via mail entro le ore 18 del giorno di spettacolo); 5€ ridotto residenti Aurora, scuole di teatro e d’improvvisazione

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it

STUDI D’ARTISTA – presentazione guida e Atelier

Presentazione della guida

Studi d’Artista

I luoghi di produzione dell’arte. Torino/La città oltre la Dora

realizzata dal Segretariato regionale per il Piemonte nell’ambito del Piano per l’arte contemporanea sostenuto dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo MiBACT

Terza edizione del progetto che si è spinta oltre la Dora, focalizzando l’attenzione sull’esperienza artistica della periferia e sui numerosi luoghi di produzione dell’arte dei quartieri di Borgata Aurora, Barriera di Milano e delle zone limitrofe.
La periferia rivela infatti sorprendenti potenzialità di crescita socio-culturale come centro propulsore di energie creative, offrendo una lettura diversa che permette di andare oltre una connotazione inficiata da pregiudizi e luoghi comuni.
Nel volume gli studi d’artista sono raccontati dalle immagini del fotografo Nicolò Taglia, artista con atelier oltre la Dora, e dai testi di Carla Testore, storica dell’arte, giornalista ed esperta d’arte contemporanea.

A illustrare il progetto e i suoi risultati intervengono:

– Gennaro Miccio, Dirigente del Segretariato regionale del MiBACT per il Piemonte;
– Marco Giusta, Assessore al Decentramento e Periferie, Politiche giovanili e Diritti della Città di Torino;
– Stefania Dassi, ideatrice e responsabile del progetto, Segretariato regionale del MiBACT per il Piemonte;
– Carla Testore, autrice dei testi e curatrice della pubblicazione;
Nicolò Taglia, artista fotografo, autore delle immagini della pubblicazione;

Ma la conoscenza dei luoghi di produzione dell’arte non si ferma qui! La guida è concepita anche quale strumento per la definizione di nuovi e inconsueti itinerari culturali, a partire dall’iniziativa “Art Fast Tour”, un programma di visite dedicato agli Studi d’Artista che viene presentato per la prima volta nel corso dell’incontro.

E per i partecipanti è previsto un primo assaggio: dal Cecchi Point si prosegue in Borgata Aurora per visitare lo studio di Ernesto Morales e il Condominio di via Cuneo 5 bis Arte inStabile – Opera Viva, accompagnati dall’artista di quartiere Alessandro Bulgini.


ingresso libero

per info: MiBact Piemonte

URCA URCA TIRULERO – Teatro canzone

Teatro canzone

URCA URCA TIRULERO
la crisi spiegata a mia madre

con Alberto Barbi, Lara Quaglia, Paolo Zaltron

Scritto da Alberto Barbi, Paolo Cecchetto e Lara Quaglia
Regia Alberto Barbi

Per essere veramente un grand’uomo bisogna resistere anche al buon senso (Dostojevskij)

C’è un paese dove le persone non parlano mai. E’ il paese della grande fabbrica delle parole. In questo strano paese, per poter pronunciare le parole, bisogna comprarle e inghiottirle… 

Mia madre, come tanti altri, guarda il telegiornale tutto il giorno, si fa bombardare di notizie che intimidiscono, che annichiliscono. Sembra che tutto stia crollando, che non ci sia più un futuro a causa della crisi. E’ vero?

Un concerto spettacolo che in maniera divertente e divertita, attraverso canzoni eseguite dal vivo, racconta di uomini e donne normali che diventano speciali grazie alle loro scelte nella loro quotidianità.
Un viaggio musical teatrale a esplorare il tempo che viviamo.
Ovviamente un punto di vista parziale, soggettivo ma che attraverso la conoscenza del coraggio di molti ci può portare ad un ottimismo attivo.

Per poter essere interessante per tutti, adulti, ragazzi, bambini la messinscena di questi racconti avviene unendo il comico con il drammatico, il buffo con la rabbia, il tutto condito, riempito, raccolto da canzoni a tema.
Altre piccole e grandi storie che grazie alla musica eseguita dal vivo prendono forma e sostanza regalando, a noi che raccontiamo e al pubblico che ascolta, nuova energia e forza.

direzione artistica e organizzazione rassegna Quinta Tinta


Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto (under 18, over 65, studenti, prenotazione via mail entro le ore 18 del giorno di spettacolo); 5€ ridotto residenti Aurora

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it

IMPRO MUSICAL – Improvvisazione musicale

Improvvisazione Musicale

IMPRO MUSICAL

regia di Deborah Fedrigucci

Compagnia Quinta Tinta
in scena gli improvvisatori cantanti e ballerini della compagnia

alle musiche il maestro Enrico Messina

Una serata musicale, di canto e ballo, dove tutto quello che verrà raccontato sarà improvvisato grazie agli input del pubblico e alle musiche del maestro Messina.

Lo spettacolo è il risultato di due giorni di lavoro sul musical improvvisato con l’attrice Deborah Fedrigucci

Deborah Fedrigucci – Attrice e improvvisatrice romana. Negli anni si forma nella danza e nel canto oltre che nell’improvvisazione e nel teatro su testo. Partecipa come attrice a numerosi spettacoli e programmi televisivi. Inoltre lavora come formatrice per i ragazzi e dal 2008 è docente di Improvvisazione Teatrale e attualmente lavora nelle scuole di Piombino, Roma , Latina e Civitavecchia. Dal 2007 ha lavorato come attrice e docente in spettacoli e corsi di formazione per il  teatro di impresa con società come Telecom e  Autostrade per l’Italia.


Costo biglietto: 5€

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it

REPERTORIUM – Teatro Visual

Teatro Visual

REPERTORIUM

regia di Patrizia Besantini

Compagnia Zen Zero – allievi Arti Mimiche
in scena Lucrezia Scalzotto, Giampaolo Culla, Paki Belmonte, Silvia Vittone, Maria Grazia Graziano, Rosy Lagarese Montuori, Annamaria Balsamo

Irrinunciabili sognatori passeggiano nella storia, nelle idee e nella creatività dei grandi artisti del passato e del contemporaneo.

Da una ricerca, studio e ri-­‐arrangiamento dei “repertori”, noti e meno noti, di artisti del Teatro Mimico Gestuale e della Visual Comedy classica e contemporanea. Uno spettacolo che esprime le differenti sfumature dei linguaggi corporei, dalle origini dell’Arte Mimica fino ad oggi, arricchito da pièces originali e inedite.

REPERTORIUM “la ricetta” dei Sognatori

  • Scegliere una pièce da studiare
  • Studiarla, scomporla e sminuzzarla
  • Impastare, rielaborare, e trasformare la piéce di partenza utilizzando i propri ingredienti creativi e artistici
  • Versare il tutto in uno stampo teatrale
  • Cuocere per 60 minuti circa
  • Gustare il risultato finale

ZEN-­‐ZERO Performing Mime Group è emanazione performativa e frutto artistico del Laboratorio Permanente del Centro Arti Mimiche & Gestuali
Lab di Formazione e Creazione condotto da Patrizia Besantini e Mario Levis
Il Lab permanente è un luogo e un appuntamento settimanale dedicato a chi vuole approfondire l’arte del Mimo e istruire il proprio corpo quale eccellente mezzo artistico d’espressione teatrale. Condotto da Patrizia Besantini, attrice di mimo, regista e pedagoga; il laboratorio sviluppa un percorso snodato lungo i differenti aspetti del Mimo e del Corpo Teatrale.

Patrizia Besantini – Attrice e insegnante di Mimo e Teatro Gestuale. Regista e coach artistica. 

Sono convinta che per l’artista sia necessario sviluppare un dentro e un fuori ricco di consapevolezza, di anima e di contenuto. Un teatro che aiuti sia chi lo fa, che chi ne fruisce, a procedere verso l’armonia, la bellezza e gli aspetti migliori dell’essere umano. Il Teatro in cui credo, trae linfa dal gesto e dal movimento quale espressione  e prolungamento dell’essere umano che lo manifesta, unitamente al suo mondo interiore,  ai suoi dubbi, ai suoi conflitti e ai suoi pensieri. Infine, fondamentale per la mia ricerca e metodologia, è il processo della creatività, insito in ogni essere umano, ma spesso assopito e limitato sotto il manto delle abitudini e delle personali credenze su se stessi. “

ARTISTI ISPIRATORI: Michael Courtmanche, Nola Rae, Carlos MarCnez, Peter Shub, Joel Jeske, Slava Polunin, Yuri Medvedev, Marcel Marceau


Costi biglietti: 7€ intero; 5€ ridotto residenti Aurora

per info e prenotazioni: 3383588315 – teatro@cecchipoint.it

VITA NOVA – Psicologia Film Festival

Cinema IX Psicologia Film Festival

Proiezione del film

VITA NOVA (2016)

Regia di Danilo Monte e Laura D’Amore

Il Film

Laura e Danilo non riescono ad avere un figlio e decidono di intraprendere la strada della fecondazione assistita. Lui è un regista, lei è la sua produttrice e insegnante di Yoga e nei mesi che precedono il primo tentativo di PMA (Procreazione Medicale Assistita) sono spaesati e si rendono conto della complessità dell’esperienza che stanno per affrontare. Decidono allora di filmarsi per lasciare una traccia di quello che stanno vivendo, per elaborare e in futuro poter condividere, attraverso il cinema, questa esperienza intensa e inaspettata.

Qui inizia VITA NOVA, un film che parla del sogno di diventare genitori, del miracolo della vita come fatto assolutamente non scontato e della moderna condizione di coppia in cerca di un figlio. Laura e Danilo provano a capirne di più mettendosi in gioco in prima persona nella speranza che questo film possa diventare strumento di riflessione per loro e per chi lo vedrà.

È una non-storia d’amore tenera e disperata, piena di momenti divertenti e di lunghissime sezioni tragiche, ed è costruita in vignette separate da stacchi su nero come nei primi film di Haneke e con jump-cuts, con svariate telefonate che confermano il sospetto che tra i fili conduttori di questo Bellaria Film Festival, oltre al liscio e alla musica, vi sia la comunicazione dell’epoca del digitale, che sempre di più viene usata, mostrata, a volte in sottofondo, a volte come tema importante. Marito e moglie vanno al festival di Venezia, poi vanno in ospedale, stanno a casa, ballano Storia d’amore di Celentano, si danno un sacco di baci, si amano. E raccontano attraverso un cinema inteso come battaglia interna svariate cose: l’intimità, l’amore e soprattutto il dolore.

dibattito

Presenti i registi Danilo Monte e Laura D’Amore.
Aiuterà nel dibattito anche Alessandra Razzano psicologa-psicoterapeuta presso il centro di fisiopatologia della riproduzione e PMA del PO Sant’anna di Torino. Ha maturato esperienza nell’ambito dell’infertilità di coppia, della procreazione medicalmente assistita e della preservazione della fertilità.

 


Ingresso libero

organizzazione Associazione Sinestesia e Collettivo di Psicologia, con il patrocinio del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Torino e Biblioteca di Psicologia F. Kiesow e in collaborazione con il Trento Film Festival