14° Festival Internazionale Teatro di Strada JUST FOR JOY

2° RADUNO DEI BOLLISTI – Festival Internazionale Teatro di Strada

Just for Joy

Rassegna Teatro in Bolle

KIHO

con Andju Ormeloh (Germania)

INGRESSO LIBERO

14° Festival Internazionale Teatro di Strada JUST FOR JOY

2° RADUNO DEI BOLLISTI – Festival Internazionale Teatro di Strada

Just for Joy

Rassegna Teatro in Bolle

BOLLE ALLO SBARAGLIO

Varietà di performance con bolle di sapone

presenta Wanda Circus


INGRESSO LIBERO

14° Festival Internazionale Teatro di Strada JUST FOR JOY

2° RADUNO DEI BOLLISTI – Festival Internazionale Teatro di Strada

Just for Joy

Federico Bianco in L’AMORE AI TEMPI DELLA FISICA QUANTISTICA

Un Concerto.
Acustico.
Spettacolare.

Le sagaci canzoni di Federico Bianco (autore e cantante dell’Orchestra di Ritmi Moderni “Arturo Piazza”) interpretate con audace sensibilità e appassionato trasporto; e introdotte da lampi di immagini e monologhi post-impressionistici.
Il cantautore si riappropria del ruolo di saltimbanco: solo sul palco; con la sua musica; per raccontare con versi e immagini la propria traduzione del mondo.

Concerto Spettacolo con Apericena


INGRESSO LIBERO

Costo Apericena: 7€ alcolico – 6€ analcolico

14° Festival Internazionale Teatro di Strada JUST FOR JOY

2° RADUNO DEI BOLLISTI – Festival Internazionale Teatro di Strada

Just for Joy

Speciale la START UP DEL COMICO

con Francesco Damiano in EXIT – USCITA DI SICUREZZA

Teatro Comico


INGRESSO LIBERO

PROVE APERTE Orchestra Filarmonica di Torino

PROVE APERTE DI LAVORO

ORCHESTRA FILARMONICA DI TORINO

dalle ore 10.00 alle ore 13.00

E’ possibile assistere alle prove dell’orchestra e alle prove di Italia-Germania con gli Archi dell’Orchestra Filarmonica di Torino

maestro concertatore Sergio Lombardo

oboe Paolo Grazia

musiche di Albinoni, Vivaldi, Bach e Handel

 


INGRESSO 3 EURO

E’ necessario arrivare entro le ore 9,45 e si deve mantenere il massimo silenzio durante la prova
Si può uscire dal teatro esclusivamente durante le pause dell’orchestra

Bocconi di Favola – TEATRO RAGAZZI

BOTTEGA D’ARTE PIEMONTE LIVE

RASSEGNA LO SPECCHIO MAGICO

BOCCONI DI FAVOLA

spettacolo per attore e maschere di cartapesta

di e con Claudio Del Toro

maschere di Randy Hayford

produzione La Barca dei Soli – Bottega d’Arte

Uno spettacolo dedicato ai bambini di tutte le età. Cosa accade quando un buffoncello di nome Buffo-Lino o Lino-Buffo esce dalla sua scatola variopinta e comincia a pronunciare formule magiche? Noi buffoncelli raccontiamo le storie ai Re e alle Regine quando sono tristi o quando hanno bisogno di una risata, quando hanno fatto un brutto sogno e non riescono ad addormentarsi, quando hanno il mal di denti e piangono di dolore noi siamo lì a rallegrarli… cantiamo, giochiamo e le storie raccontiamo.. senza senso e senza senno.. ogni buffoncello ha un libro magico di fiabe...

Accade che dal libro magico delle favole prendano vita i personaggi più bizzarri e divertenti che i bambini possano immaginare: la furba volpe dell’omino di Pan di Zenzero, lo smemorato e borbottone Dottor Klaudikus che cerca di ricordare la fiaba di “Cenerentola”, la perfida e cinica Regina Grimilde ossessionata dalla bellezza di Biancaneve…

I personaggi fuoriescono dalla scatola incantata come dal cilindro di un mago e narrano la loro versione dei fatti coinvolgendo i bambini in allegri momenti di interazione.


Costo biglietto: 3€

per info e prenotazioni: teatro@cecchipoint.it – 3383588315

TEATRO DI FIGURA Choices

TEATRO DI FIGURA

CHOICES

di e con Giulia Menegatti

regia e allestimento di Silvia Casarone e Giulia Menegatti

drammaturgia Pier Franco Brandimarte

una produzione Pesci Volanti

realizzato con il sostegno di Compagnia di San Paolo nell’ambito di Scena allo sBando

residenza teatrale dell’Hub Cecchi Point

Il progetto Choices vuole raccogliere le storie delle scelte dalle persone e le fotografie delle loro mani. In teatro le scelte verranno trasformate in uno spettacolo di teatro di figura interpretato da due mani e dieci dita.

Choices è vincitore del bando Generazione Creativa – Scene allo sBando della Compagnia di S. Paolo ed è stato realizzato anche con il sostengo del progetto De.Mo / Movin’Up I sessione 2015 a cura di Mibact e GAI.

Debutto ufficiale 11 ottobre 2015 all’interno del festival di teatro di figura Incanti a Torino.

“Ho deciso. Stanotte compro il biglietto. Domani sono all’aeroporto. Le valige le preparo in un attimo, porto soltanto il necessario.”
C’è chi ha scelto di girare il mondo. Chi ha scelto di non avere un figlio. C’è chi ha deciso di lasciare il lavoro ma anche chi ha scelto di dire sempre la verità. Cosa sarebbe successo se quella volta avessimo deciso di restare? Esiste un destino o siamo il frutto delle nostre decisioni? Ci sono persone che sanno sempre quello che vogliono, altre che oscillano perennemente tra infinite possibilità e poi scelgono per caso, altre ancora che pensano di non aver mai scelto nulla. Da febbraio a giugno 2015 Choices ha raccolto, attraverso un sito dedicato al progetto, più di cinquanta storie autobiografiche dedicate alle scelte. Queste storie sono diventate la base di partenza per la creazione della drammaturgia dello spettacolo, una combinazione tra realtà biografiche e riflessioni degli autori intorno al tema delle scelte. Ne è nata una doppia drammaturgia che attraversa lo spettacolo e che scorre in parallelo: da una parte un “flusso di coscienze” fatto di caratteri e diverse attitudini alla scelta, dall’altra storie vere – quasi delle“confessioni”- raccolte online e trasformate in pezzi teatrali per mani, oggetti e attrice. Choices dà voce alle scelte di tante persone diverse e racconta di come ci sentiamo quanto dobbiamo decidere quale strada prendere e quali possibilità abbandonare.

In scena una struttura bianca composta di vuoti e di pieni divide il palco dalla platea. Le mani e il corpo di un’attrice, alle volte manipolando oggetti, alle volte usando movimenti astratti e simbolici, si muovono nello spazio portando alla luce storie e momenti legati alle scelte di tante persone diverse.
Teatro d’oggetti, performance e corpo si mescolano così per raccontare l’istante sospeso della scelta, dando vita ad uno spettacolo ibrido, fra teatro visivo e di figura. La tecnica utilizzata, frutto di una ricerca sul movimento della mano e sulle sue potenzialità espressive, si ispira al teatro di figura e alla narrazione attraverso l’utilizzo di oggetti di uso comune in dialogo con le capacità espressive del corpo.


Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto (under 18, over 65, studenti, prenotazione via mail entro le ore 18 del giorno di spettacolo); 5€ ridotto soci cecchi

per info e prenotazioni: teatro@cecchipoint.it – 3383588315

ISTANTANEO Improvvisazione

ISTANTANEO Festival Internazionale Improvvisazione Teatrale

5 nazioni, 5 luoghi per un’esplosiva kermesse dal 13 al 15 e dal 19 al 22 novembre
7 giorni intensi da non perdere per l’altissimo livello artistico delle proposte e l’opportunità unica di vedere artisti in performance mai viste
Istantaneo è: improvvisazione, interazione, intercultura.

sesta serata

dalle ORE 21.00 alle ORE 7.00 » MARATONA ISTANTANEA la lunga notte dell’improvvisazione

La lunga notte dell’improvvisazione teatrale con tutti gli artisti del festival e improvvisatori da tutta Italia per festeggiare i 15 anni di tour mondiale Improtour dell’improvvisatore argentino Omar Galvan.
Uno spettacolo, ma anche una festa in cui amici vecchi nuovi si ritrovano sullo stesso palco in una kermesse davvero unica, all’ultimo colpo d’improvvisazione, all’ultimo sbadiglio di stanchezza, all’ultimo minuto di 10 ore, in cui tutto è possibile e assolutamente irripetibile.
All’alba, ai superstiti, colazione offerta dallo staff Quinta Tinta!


Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto (under 18, over 65, studenti, prenotazione via mail entro le ore 18 del giorno di spettacolo); 5€ ridotto soci cecchi

per info e prenotazioni: teatro@quintatinta.it – 3383588315

ISTANTANEO Improvvisazione

ISTANTANEO Festival Internazionale Improvvisazione Teatrale

5 nazioni, 5 luoghi per un’esplosiva kermesse dal 13 al 15 e dal 19 al 22 novembre
7 giorni intensi da non perdere per l’altissimo livello artistico delle proposte e l’opportunità unica di vedere artisti in performance mai viste
Istantaneo è: improvvisazione, interazione, intercultura.

quinta serata

ORE 19.30 » APERIMPRO (Mcf Belfioredanza, Torino)

Aperitivo & dancing improvvisato.
Danza, improvvisazione, musica, sapori e drink con i performers di Mcf Belfioredanza / spazio per la danza contemporanea.

ORE 21.00 » IMPROGATOS (Artisti del Festival Italia – Spagna)

Spettacolo inedito produzione del Festival

ORE 22.00 » EL SHOW DE AL TRAN TRAN (Spagna)

Quattro improvvisatori, musicisti e cantanti, si sfidano e si mettono alla prova a partire dalle proposte della platea.
Un presentatore sarà il tramite tra spettatori e improvvisatori, che spesso romperanno le regole per essere più vicini al pubblico.
La chiave di questo format è la versatilità, la capacità di adattarsi ad ogni spazio e la vicinanza con lo spettatore, al quale sembrerà di vedere uno spettacolo come se fosse a casa sua.
Da Madrid, AL TRAN TRAN!


Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto (under 18, over 65, studenti, prenotazione via mail entro le ore 18 del giorno di spettacolo); 5€ ridotto soci cecchi

per info e prenotazioni: teatro@quintatinta.it – 3383588315

TERRA MADRE DAY Slow Food

Il Terra Madre Day di Slow Food Torino Città e Slow Food Colline Astigiane
RIFLETTORI PUNTATI SU OLIO DI PALMA E LATTE

CONVEGNO E LABORATORI SENSORIALI

Giovedì 10 dicembre, presso l’hub multiculturale Cecchi Point, i festeggiamenti del Terra Madre Day si focalizzano dalle ore 18 su due prodotti “critici” – l’olio di palma e il latte – attraverso un convegno e un percorso sensoriale grazie ai quali si potranno scoprire le differenze fra prodotti industriali e piccole produzioni rispettose dell’ambiente, del benessere animale, del lavoro dei contadini e degli allevatori.

L’olio di palma è tutto da buttare? Sì, se pensiamo al grasso principale presente fra gli ingredienti di molti prodotti industriali – biscotti, merendine, crackers, creme spalmabili… –, la cui diffusione è quasi triplicata negli ultimi anni per via del costo molto basso e delle proprietà chimiche (è molto versatile e non irrancidisce). Sì, se pensiamo che, insieme alla quantità prodotta, si è moltiplicata per tre la superficie dedicata alle palme da olio: milioni di ettari di foreste (in Indonesia e Malesia) sono state distrutte per far posto a monocolture intensive. Sì, se comprendiamo che, dopo aver devastato il pianeta, questo prodotto è pronto a compromettere la nostra salute (danneggiando le arterie coronarie e aumentando il colesterolo). Ma l’olio di palma non è tutto cattivo. Slow Food promuove infatti l’olio di palma selvatica della Guinea Bissau. Un prodotto completamente diverso, prodotto esclusivamente con frutti di palme selvatiche della tipologia “dura” e in perfetta armonia con l’ambiente, la tutela delle foreste e la cultura locale. Sia l’olio sia i frutti freschi della palma sono ingredienti fondamentali per la cucina tradizionale: possono accompagnare carne, pesce, verdure e riso, a seconda delle ricette.

E il latte è tutto uguale? Apparentemente sì o almeno così vuole farci credere chi lo commercializza a livello industriale. Il latte che acquistiamo e beviamo ogni giorno arriva da un’unica razza, la Frisona, selezionata dall’uomo per trasformarsi in una macchina capace di produrre anche 60 litri al giorno, ma costretta a vivere pochi anni, reclusa e alimentata in modo forzato. Nei grandi allevamenti da latte, le vacche mangiano insilati di mais (o di erba) e mangimi a base di soia, altri cereali e residui vegetali di lavorazioni industriali. Quasi mai pascolano liberamente, brucando l’erba fresca. Ma il gusto del latte e le sue caratteristiche nutritive dipendono da quel mangiano gli animali. Assaggia un latte prodotto da vacche che hanno pascolato in prati ricchi di erbe e fiori e osservane il colore: tende al giallo, e ha un gusto completamente diverso.

Relatori CONVEGNO:
Introduce – Cristiana Peano Dip. Scienze Agrarie Forestali e Alimentari – Università di Torino
Modera – Maurizio Menicucci Inviato speciale Rai del Tg scientifico Leonardo
Intervengono:
Luca Mercalli – Scuola di Studi Superiori Ferdinando Rossi– Università di Torino
Andrea Cavallero – Dip. Scienze Agrarie Forestali e Alimentari – Università di Torino
Giovanni Peira – Dip. Management Università di Torino
Claudia Masera – Produttrice di Latte Nobile della Cascina Roseleto –Villastellone (To)
Emanuele Dughera – Fondazione Slow Food Biodiversità
Anselme Bakudila – Centro Studi Slow Food Scienze Tecnologiche Agrarie-Università Cattolica di Piacenza

PROGRAMMA COMPLETO EVENTO

h 18:30 Premiazione concorso fotografico Nutrizione In Campo

h 19:00 Convegno “Olio di palma e Latte Nobile: Quando sono Buoni Puliti e Giusti”

h 20:15 Presentazione dei progetti della condotta Insalatina di Castagneto, Tomino di Saronsella, Acetificio Merlino

h 20.30 Percorso sensoriale 4 stazioni :
Caldo di Siga (Carne di vitello, riso, Olio di Palma selvatica Presidio Guinea-Bissau gombo, cipolla bionda piatlin’a di Andezeno, arachidi, alloro)
Tomini freschissimi : di latte vaccino a cagliata lattica e bicchiere di latte Nobile / a cagliata presamica / di Saronsella
Cardo Gobbo di Nizza Monferrato Presidio Slow Food di Azienda agricola Vittorio Quaglia
Insalatina di Castagneto Po con uova di Cascina Roseleto condita con Presidio Slow Food nazionale dell’olio extravergine di oliva e Aceto del Maestro Acetaio Merlino
Calice Barbera d’Asti, Cascina Lana

h 20.30 Buffet con i Produttori della Terra e i Maestri del Gusto
Bignè di semi e farina di canapa con zuppa di legumi e patate
Pasta fresca di Pastificio Virgilio
Patate di montagna al forno con rosmarino e accompagnate da crema di panna acida
Cestino di carne cruda di fassone battuta al coltello
Toma di capra da accompagnare con miele di alta montagna Presidio Slow Food e cugnà
La Mustardela delle valli valdesi Presidio Slow Food
Tomini Caprini con confettura di frutti di bosco
Gelato di latte Nobile al fior di latte variegato con confettura extra di antiche mele piemontesi
Pane etico di Farina nel Sacco
Vino Rosso San Martino uvaggio Chatus e Freisa, az. Vinicola Prever
Succo di vecchie varietà di mele piemontesi Presidio Slow Food e succo di pere
Caffe delle terre alte di Huehuetenango Presidio Slow Food

Cucinando su ruote Cascina Badin Agri Macelleria Tombolato Bermond Daniele Cascina Bonetto Il frutto permesso Cascina Roseleto Farina nel Sacco Az. Vinicola Cascina Lana Az. Vinicola Prever Az. agricola LFOUR Acetificio Merlino Azienda agricola Vittorio Quaglia Il Miele bio di Girba AgriCornaglia Associazione Parco Del Nobile Roberto Messineo
Il gruppo ARTE MIGRANTE è costituito da persone provenienti da diverse nazionalità e condizioni sociali. Promuove l’intercultura e l’inclusione sociale e contrasta l’indifferenza e il razzismo ancora molto diffusi nella nostra società. E’ un gruppo di studenti, lavoratori, senza dimora e migranti da diverse parti d’Italia e del mondo che si incontrano e realizzano spettacoli, per condividere attività artistiche, culturali e umane.
Il gruppo di Torino è nato grazie alla partecipazione di Prati-care Onlus e alla collaborazione del progetto “Giovani generazione intercultura” dell’Associazione Lvia.

CONVEGNO ingresso libero
PERCORSO SENSORIALE costo 12 euro soci Slow Food – 15 euro non soci
BUFFET offerta libera – richiesto tesseramento
Prenotazione obbligatoria scrivendo a: prenotazioni@slowfoodtorino.com