CANZONISSIMA Serata Danzante

Canzonissima – dance the 60s and the 70s –
ritorna e questa volta si sdoppia

Rocknroll party con

FUORICORSO MOD 

che ti porteranno negli anni ’60, dove le discoteche non avevano dj e si ballava a ritmo di musica live.
Ci sarà da ancheggiare, sculettare e muovere la gambe a ritmo di twist and shout! 13 musicisti sono pronti a trasformare un dj-set rock’n’roll in musica live, per farvi ballare con i brani più conosciuti di sempre.

Si prosegue fino all’alba con

CANZONISSIMA dj-set

la vostra Spaghetti rock’n’roll night
in consolle Be_a dj – Lets Combo

Un incontro d’amore, potente e sofisticato, tra la migliore musica degli anni 60/70 italiana e internazionale con la nostra passione, la spaghettata notturna.
Cosa aspetti? Balla e non te lo fare raccontare!


INGRESSO SERATA 5 euro con Chupito in omaggio

alle 2,30 SPAGHETTATA NOTTURNA!!!!

Per info: canzonissima.torino@gmail.com

SERIEFORUM Tracklist

Maratona Serieforum

presentazione della terza stagione di

TRACKLIST

di Luca Gaddini

TRACKLIST è la webserie comedy tutta italiana che racconta della strampalata vita di Tomaso, alla ricerca della propria strada tra università, amore e incontri sconvolgenti. Dovrà però fare i conti con amici inconsueti e nemici improbabili. Follia, risate, allucinazioni e romanticismo sono gli ingredienti di questa serie.

Saranno presenti l’autore Luca Gaddini e tutto il cast!

Scritta e girata da un gruppo di giovani videomaker, segue la vita di un ragazzo che si trasferisce per frequentare l’università di Torino. Il regista Luca Gaddini a Newsbiella: “Arrivati alla terza e ultima stagione, come da programma. E’ stato un bel viaggio in un limbo che serve a capire cosa si vuol fare nella vita”

Sulla pagina Facebook ufficiale (Tracklist The Series) una presentazione che incuriosisce: “La tipica vita di un universitario a Torino, tra sesso, crimine e professori tiranni. Scopri la più grande trilogia sul cazzeggio mai realizzata!”. Se a questo si aggiunge che molti dei protagonisti sono biellesi, la “trilogia del cazzeggio” diventa una serie da non perdere. Serve a ridere, s’intende, ma anche a riflettere. Torino è lo sfondo delle avventure di Tomaso, studente che parte verso il capoluogo piemontese trovandosi coinvolto in vicende divertenti e surreali. La vita studentesca è tutta un programma, tra stereotipi tipici biellesi, docenti vulcanici, coinquilini strani e molesti. Sullo sfondo una storia d’amore e una trama che avrà una fine già decisa: la terza serie, partita il 2 febbraio scorso sul canale ufficiale di YouTube.
Il progetto è nato dalle menti di tre giovani biellesi: Luca Gaddini, Tomaso Sartori e Federico Calliano, studenti che hanno dato vita ad un prodotto nuovo, con immagini ad alta definizione e senza alcun finanziamento alle spalle. Una produzione, con montaggio e riprese fai da te, che ha coinvolto amici e conoscenti.
Il regista, Luca Gaddini, confida a Newsbiella come è nato il progetto che ha seguito la scia delle webseries americane, le prime a nascere in rete. In un mondo totalmente aperto alla fantasia e alla voglia di fare, di provarci. “Dopo la laurea al Dams di Torino sono partito per un viaggio tra Inghilterra e Olanda. Era il 2011 e nel Regno Unito ho scoperto il mondo delle serie statunitensi, un’idea che non era ancora arrivata da noi. Poi, nei Paesi Bassi, mi sono trovato di fronte al mondo Erasmus, dove ho conosciuto tanti italiani e altri biellesi. Così ho voluto, insieme a due amici, avviare una serie con una tematica universitaria italiana. Si tratta – spiega – di una falsa storia in cui ci siamo inventati un contorno verosimile. Per chi ha frequentato l’Università di Torino è possibile riconoscere tante cose: da Palazzo Nuovo, alle serate nei locali, a luoghi conosciuti dagli studenti. La vita fuori sede è una scoperta, puntata dopo puntata. I primi episodi sono stati girati in maniera molto amatoriale, dalla seconda serie abbiamo migliorato e sviluppato contenuti distribuiti poi sul web. I riscontri? Positivi, anche perchè tra di noi c’è chi vuole fare questo lavoro, essere un bravo attore o attrice. Hanno capito che si tratta di un’opportunità unica per fare esperienza e se ci si diverte a farlo, il prodotto non può che essere buono”.


Ingresso libero fino a esaurimento posti

Proiezione realizzata in collaborazione con l’Associazione Museo Nazionale del Cinema e di Videocommunity.
Info: robertadimattia@hotmail.it
Pagina Facebook Roberta Serieforum Di Mattia: https://www.facebook.com/serieforum.serieforum?fref=ts

DANZA Il Coraggio di Stare – Luci di Carne

Una serata con i lavori di Tommaso Serratore e Amina Amici
a cura di Mcf Belfioredanza

IL CORAGGIO DI STARE

studio risultato del laboratorio Corpo Pensante
febbraio > aprile 2016

regia e coreografia Tommaso Serratore
interpretazione e collaborazione Paloma Acosta Martinez, Andrea Cerrato, Alex Ferro, Antonella Giancipoli, Erika Milanesio, Claudia Morello, Camilla Soave, Chiara Talarico
voce Alessio Maria Romano

Viaggio e libertà sono i due temi su cui si è fondato l’approccio creativo nella realizzazione de Il Coraggio di Stare in una drammaturgia non necessariamente narrativa, che si sviluppa in quattro quadri suggestionati dal film Into the Wild, regia di Sean Penn. Si è ricercato un linguaggio corporeo personale rivolto all’ascolto, alla libertà della tecnica, al senso, alla costante ricerca di un’onestà, lasciandosi suggestionare da alcuni pensieri tratti dal diario di Christopher McCandless. Individuato un vocabolario condiviso si intende portare in scena l’istinto umano di relazionarsi con l’altro e con se stessi. L’osservatore diventa testimone di una coreografia multiforme, un magma di immagini, luci e corpi in movimento in cui i performers agiscono consapevoli dell’azione messa in atto dal corpo e verso ciò che quest’ultimo suggerisce durante l’azione stessa. Un lavoro compreso tra una indagine coreografica sul gesto e il movimento, attenzione sulle relazione tra individui che abitano uno stesso spazio, capaci di generare possibilità sempre inedite, ingegnose e animate da una folle saggezza.

A seguire

LUCI DI CARNI – studio
di Amina Amici / Segni Particolari
con Amina Amici e Alessio Maria Romano


Costi biglietti: 5€

per info e prenotazioni: teatro@cecchipoint.it – 3383588315

Cecchi più Verde – Fare orti in città

Progetto Cecchi più Verde

FARE UN ORTO IN CITTÀ… E A CASA TUA

È tempo di arricchire i nostri orti sul balcone o in terra, no?!
Il vivaio condiviso del progetto Cecchi verde ci offre la possibilità di poterlo fare con una merenda-festa di lancio.

Vieni a prendere una tazza di tè e un biscottino e ad “adottare” qualche piantina: pomodori, erbe aromatiche, insalatine fresche, leguminose…

Con Officine Creative abbiamo iniziato ad assemblare piccoli kit (con istruzioni) per creare un orticello sinergico in maniera facile e veloce. Tutto fatto con materiali riciclati e con materie prime di qualità. E poi stanno continuando a crescere fiori e piante di diversa varietà e altezza. Inoltre avremo a disposizione per iniziare un orto: un pratico abc.

Da noi potete trovare anche un terriccio di ottima qualità già letamato e pronto all’uso.

Nelle prossime settimane ci incontreremo per organizzare e mettere a punto l’evento, venite a mettere le mani in pasta e ad imparare qualche piccolo trucco.

Info: cecchi.verde@gmail.com

KOTIOMKIN LIVE

KOTIOMKIN LIVE

la satira dal vivo al CECCHI POINT!!

Comici dal vivo e le battute in real time della Palestra Kotiomkin per una serata imperdibile di satira! 


BAR aperto e ingresso UP TO YOU

FILM FAMILY I Pinguini di Madagascar

FILMFAMILY

RASSEGNA DI CINEMA PER FAMIGLIE

I PINGUINI DI MADAGASCAR

di Simon J. Smith, Eric Darnell (USA 2014, 92′)

Ci sono pinguini che si accontentano di un’esistenza da carini e coccolosi e ci sono pinguini che, al contrario, hanno fatto dell’avventura mozzafiato il loro pesce quotidiano. Come Skipper, Kowalski, Rico e Soldato. E poco importa se Soldato è davvero carino e coccoloso: il suo desiderio più grande è proprio quello di liberarsi di questa etichetta e poter dimostrare a Skipper di essere un membro a tutti gli effetti della squadra, meritevole e coraggioso. L’occasione gli verrà fornita dalla missione contro il malvagio Octavius Tentacoli, un ex polpo invidioso (ora umanoide geneticamente modificato) che minaccia di trasformare tutti i pinguini della terra in mostri.
Se avete pensato anche solo per un attimo che i tanti “Madagascar” erano sufficienti e che non c’era dunque bisogno di uno spin-off dedicato ai pinguini della serie, basteranno pochissimi minuti di questo film per farvi ricredere del tutto, nonostante, magari, siate persino già passati attraverso la serie televisiva.
Sì, perché Skipper, Kowalski, Rico e Soldato sono davvero un’unità di élite, come amano presentarsi, e non solo quando si tratta di salvare il mondo, ma anche e soprattutto quando si tratta di far funzionare una commedia. Non c’è una sola tipologia di umorismo che sfugga loro, dalla presa in giro metacinematografica (dei documentaristi in Antartide, per esempio, pronti a tutto per movimentare il loro girato) allo slapstick, che percorre tutta la lunghezza del film, all’umorismo più surreale, che è la loro vera arma segreta. Pronti a tutto per salvare la Terra, persino a rinunciare al corso di teatro già prenotato, i magnifici quattro non falliranno l’obiettivo, nonostante l’ora dedicata ai rimbalzi sui gonfiabili proprio quando tutto sembrava ormai perduto.
Virtuosi della strategia dell’ultimo minuto e persino dell’azione in assenza di qualsivoglia strategia, i pinguini di Madagascar hanno gioco facile nel superare di gran lunga in simpatia i loro sodali in quest’avventura, ovvero la task force segreta Vento del Nord. L’agente Classified (un husky pieno di sé) e i suoi compagni, infatti, sono soliti alle entrate in scena con effetti speciali e allo sfoggio di alta tecnologia, ma si tratta molto spesso di puro fumo negli occhi. I nostri, invece, regalano allo spettatore effetti speciali molto più pirotecnici, anche se spesso prodotti involontariamente. In questo senso, non possiamo che rallegrarci, infine, per la comparsata fuori tempo massimo di re Julien, sovrano indiscusso del nonsense e campione di scervellato ottimismo.


ingresso libero

per info: cinema@cecchipoint.it

organizzazione Videocommunity e AMNC in collaborazione con la Scuola Parini

IMPROVVISAZIONE Gorilla Theatre

L’IMPROVVISAZIONE TEATRALE al Cecchi Point!!!!

tre serate con tre giovani compagnie torinesi!!!

GORILLA THEATRE

Compagnia DettoFatto

Con Carmen Maimone, Valentina Pintau, Andrea Bruno, Andrea Pittana, Francesco Tratzi, Alessio Gensabella. Musiche: Enrico Messina

Nessun copione, nemmeno una riga, uno spazio vuoto,  5 attori. Ma presto il palco si riempie di storie da raccontare e interpretare. Un attore a turno diventa il regista di una scena, che vive grazie alla fantasia degli attori e ai suggerimenti del pubblico. Come se non bastasse un grosso gorilla può entrare a suo insindacabile giudizio ad aiutare o disturbare gli attori.  Il pubblico premierà o punirà i registi al grido di “Banana!” o “Forfait!” decretando il regista vincitore della serata.

Gorilla Theatre è un format di Improvvisazione Teatrale canadese, creato da Keith Johnstone, il fondatore di Theatresports. portato in Italia per la prima volta nel 2011 dalla compagnia di improvvisazione teatrale DettoFatto.

 


Costi biglietti: 7€ intero; 5€ ridotto soci cecchi e scuole d’improvvisazione

per info e prenotazioni: teatro@cecchipoint.it – 3383588315

IMPROVVISAZIONE Civico 3

L’IMPROVVISAZIONE TEATRALE al Cecchi Point!!!!

tre serate con tre giovani compagnie torinesi!!!

CIVICO 3

Compagnia Teatro Sequenza

Si invita la SV allo spettacolo condominiale del 16 Aprile c/o i locali “Cecchi Point” in prima ed unica convocazione. Per discutere dell’O.d.g è necessario portare: – fantasia – voglia di divertirsi – un proprio parente IN QUALSIASI FORMA LO RITENIATE OPPORTUNO

Ecco: a Torino prende vita il primo condominio totalmente improvvisato. Voi compilerete le generalità dei CONDOMINI, noi vi daremo vita sul palco. Potrete gustarvi per una sera la vostra vicina vecchietta che interagisce con un pericoloso serial killer. O chissà…magari il serial killer potrebbe essere proprio la vostra vicina vecchietta. Grazie alla vostra creatività, si spalancherà per voi il portone del CIVICO 3. Accorrete numerosi.

Non è mai la solita riunione!

Un gruppo di giovani improvvisatori nati all’interno della scuola di Teatro Sequenza propone un nuovo format d’improvvisazione.


Costi biglietti: 7€ intero; 5€ ridotto soci cecchi e scuole d’improvvisazione

per info e prenotazioni: teatro@cecchipoint.it – 3383588315

CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

Mondovisioni – i documentari proposti dalla rivista Internazionale

proiezione di CARTEL LAND

di Matthew Heineman (Messico/Stati Uniti, 2015, 98′)  

anteprima piemontese

Un’immersione nella violenza del narcotraffico in Messico attraverso le vicende di due moderni gruppi di vigilantes alle prese con un nemico comune: i sanguinari cartelli della droga.

Nello stato di Michoacán il dottor Jose Mireles guida gli Autodefensas, una milizia di cittadini che si sono ribellati ai Cavalieri Templari, il cartello di trafficanti che da anni semina il terrore nella regione. Nel frattempo in Arizona, in un lungo e stretto tratto di deserto noto come “Cocaine Alley”, il veterano Tim “Nailer” Foley guida il gruppo paramilitare Arizona Border Recon, il cui obiettivo è impedire al conflitto di espandersi oltre confine.

Festival internazionali: Sundance, Tribeca, Sheffield, Human Rights Watch, AFI.


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65 e tessera Aiace)

CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point – Hub Multiculturale e il Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, dall’anno scorso hanno unito le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino.

CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis con la collaborazione di CineAgenzia e Aiace Torino. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull’Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info. Nel corso della stagione verranno organizzate proiezioni speciali, mentre i film in programma sono a disposizione per proiezioni mattutine e pomeridiane per le scuole del territorio nelle sale di CINETICA, per prenotarsi scrivere a cineticatorino@gmail.com.

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Per maggiori informazioni: cineticatorino@gmail.com – 347 56 46 645

SERIEFORUM 2 di Picche

Maratona Serieforum

presentazione del Web Doc con proiezione prologo e primi episodi

2 DI PICCHE

di Massimo Russo

Il webmovie 2 DI PICCHE di Massimo Russo, dopo oltre tre anni di lavorazione, viene finalmente pubblicato sul web. L’ultima fatica targata Guerilla Movie Production, due pasticcioni e incapaci “bravi ragazzi” della famiglia malavitosa del boss Picche, fra personaggi assurdi, nemici implacabili, donne pericolose e situazioni grottesche.

Il webmovie verrà presentato ufficialmente al Cecchi Point durante la quale saranno proiettati in anteprima alcuni episodi che verranno pubblicati su YouTube a partire dal 14 aprile 2016.

Saranno presenti gli autori, i produttori Mattia Puleo, Carlo Boselli e Luca Gabriele, il cast, la troupe e il giornalista Steve Della Casa di Hollywood Party.

2 di Picche, – dichiara Massimo Russo – pur uscendo a puntate sul web, non si può propriamente catalogare come una webserie. Infatti, non trattandosi di un prodotto seriale in senso stretto, ovvero un prodotto il cui schema si ripete uguale a se stesso puntata dopo puntata, è più corretto definirlo un webmovie e infatti come tale si presenta, un film scritto e realizzato appositamente per essere pubblicato a puntate sul web ma che in un futuro potrebbe essere comunque ricomposto in un film completo. Gli avvenimenti contenuti nella narrazione infatti saranno strettamente legati e consequenziali in un crescendo continuo di avvenimenti che porteranno fino al finale nell’ultima puntata. La scelta narrativa è sicuramente una scommessa che rientra però pienamente nello spirito
di Italia 79, il “manifesto” per il cinema indipendente presentato all’Università della Sapienza a Roma nel febbraio del 2014. La scelta fatta è sicuramente azzardata visto il tipo di fruizione istantanea, usa e getta, che impera su internet ma l’obiettivo è quello di creare un prodotto transmediatico, che non rimanga intrappolato nel web ma che ne faccia comunque parte. Il genere cinematografico a cui 2 di Picche si ispira è quello della commedia criminale pulp, opere e registi di riferimento sono sicuramente il cinema di Martin Scorsese, di Quentin Tarantino e di Guy Ritchie e tutto il cinema poliziesco, blaxploitation e poliziottesco degli anni ’70. Le musiche, i colori, i costumi e le auto di 2 di Picche hanno tutte un forte punto di riferimento in quella felice annata per il cinema di genere.

Il webmovie verrà pubblicato su YouTube in due blocchi di episodi che saranno separati dai due mesi della pausa estiva. 2 di Picche nasce nel circuito indipendente torinese e ha comportato quasi tre anni di riprese con quasi cento pose in cui sono presenti scene di massa, inseguimenti automobilistici, sparatorie e scazzottate. Al progetto hanno
partecipato circa una cinquantina di persone fra tecnici e artisti a cui si sono aggiunte almeno altre centocinquanta persone come figurazioni. Torino non è mai esplicitamente nominata anche se è riconoscibile negli spazi pubblici e nei locali utilizzati per le riprese. Sono inoltre presenti location extraurbane in Val di Susa, nel Canavese e nel Pinerolese. La serie avrà fin da subito i sottotitoli in inglese e spagnolo con l’obiettivo di averli in futuro
anche in altre lingue.

Fanno parte del cast Alex Lucchesi, Luca Ghignone, Umberto Procopio, Cristiano Falcomer, Edy Sasso e Francesca Faiella.


Ingresso libero fino a esaurimento posti

Proiezione realizzata in collaborazione con l’Associazione Museo Nazionale del Cinema e di Videocommunity.
Info: robertadimattia@hotmail.it
Pagina Facebook Roberta Serieforum Di Mattia: https://www.facebook.com/serieforum.serieforum?fref=ts