CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

Mondovisioni – i documentari proposti dalla rivista Internazionale

proiezione di SPONDE nel sicuro sole del nord

di Irene Dionisio (Italia, 2015, 60′)  

anteprima piemontese

Sponde è la storia dell’amicizia e della profonda relazione che nasce tra lo scultore e postino tunisino Mohsen e il becchino in pensione Vincenzo. Un giorno Mohsen Lidhabi, a Zarzis – Tunisia, cercando sulla spiaggia materiali per le proprie sculture, trova un corpo. Senza troppe domande decide di dare allo sconosciuto degna sepoltura, scatenando infinite polemiche nella propria comunità di origine e tra i sostenitori di Ben Alì. Su un’altra sponda del Mediterraneo, a Lampedusa, Vincenzo, assiste alla stessa epifania e prende la medesima decisione, sollevando le critiche della comunità religiosa che contesta l’uso delle croci per il seppellimento di uomini non cattolici. Poco dopo Vincenzo riceverà una lettera scritta in francese da un mittente sconosciuto che come lui ha scelto di dare sepoltura ai corpi senza nome arrivati dal mare in seguito alla Primavera Araba. I due uomini, Mohsen e Vincenzo, e il loro timido contatto ci parlano di un’umanità profonda che si confronta con l’osceno della storia attuale; le reazioni delle comunità di appartenenza raccontano, invece, della perenne lotta dell’uomo per la dignità, anche a costo dell’emarginazione.


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65 e tessera Aiace)

CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point – Hub Multiculturale e il Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, dall’anno scorso hanno unito le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino.

CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis con la collaborazione di CineAgenzia e Aiace Torino. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull’Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info. Nel corso della stagione verranno organizzate proiezioni speciali, mentre i film in programma sono a disposizione per proiezioni mattutine e pomeridiane per le scuole del territorio nelle sale di CINETICA, per prenotarsi scrivere a cineticatorino@gmail.com.

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Per maggiori informazioni: cineticatorino@gmail.com – 347 56 46 645

PIEMONTE LIVE Hamlet

Rassegna Bottega di Piemonte Live 

EVENTO UNICO!

HAMLET

performance di danza, teatro e musica

a cura di Maria Cristina Fontanelle – Mcf Belfioredanza

sostenuto da Stefania Ressico, Marco Alotto, Lingue in Scena 2016, Lycee Francais Jean Giono
partners Fondazione Piemonte dal Vivo / Hub Cecchi Point

Esito performativo di un incontro internazionale tra giovani studenti italiani e francesi per una ricerca nella danza, il teatro e la musica.

con Maxime Bonte, Clement Duhem, Ester Fogliano, Emanuele Piras, Gautier Vanheule
stagista Ilaria Barbieri
musica originale Marco Bosetti
drammaturgia Isabella Maria
testi William Shakespeare, Guillaume Apollinaire, William Yates
testi originali Isabella Maria, Emanuele Piras
coreografia e regia Maria Cristina Fontanelle

La modalità con la quale è nato questo piccolo Hamlet, danzato/cantato/suonato/recitato da giovani artisti francesi ed italiani, è quella della residenza creativa, uno spazio e un tempo in cui coltivare e potenziare l’internazionalità, l’immaginazione e le professioni dell’arte.
Amleto? L’amore che va a fuoco fino alla follia. Dal mistero all’incubo, dal sogno all’inquietudine. La ribellione come musica, alla ricerca della libertà.


Costi biglietti: 5€ biglietto unico

per info e prenotazioni: teatro@cecchipoint.it – 3383588315

IMPROVVISAZIONE Tremito Comico

L’IMPROVVISAZIONE TEATRALE al Cecchi Point!!!!

gli improvvisatori del terzo anno si danno appuntamento a Torino!!!

TREMITO Comico

Con gli allievi del terzo anno delle scuole italiane.
Sono arrivati fino al terzo anno della scuola di improvvisazione. Il loro cantiere improvvisativo sta per volgere al termine. Gli allievi del Terzo Anno di Improvvisazione Teatrale decidono presentarsi al pubblico coinvolgendo altri allievi delle scuole italiane di improvvisazione.
IMPRO’ Sfida d’improvvisazione teatrale a squadre all’ultima battuta
Gara spettacolo d’improvvisazione teatrale tra due squadre di giocatori-attori che si contendono la vittoria, creando storie che vivono sulla scena l’unico istante in cui vengono rappresentate. La scenografia è ridotta all’essenziale: sul palco sono presenti alcuni cubi che gli attori possono utilizzare per dare vita ad oggetti, ambienti ed elementi scenici. I giocatori delle due formazioni possono improvvisare insieme o sfidarsi alla migliore improvvisazione. Il pubblico partecipa attivamente: suggerisce elementi di stimolo per le improvvisazioni (un colore, un sentimento, un oggetto, un mestiere, ecc.) e valuta ogni scena attribuendo un punteggio da 1 a 5.


Ingresso UP TO YOU

per info: teatro@cecchipoint.it – 3383588315

INSIDE Immagini e Immaginari del Carcere

INSIDE Immagini e Immaginari del Carcere

progetto L’ALTRO QUARTIERE

Inaugurazione Rassegna Cinematografica sul carcere e sulla pena

web doc INSIDE CARCERI

presentato da Michele Miravalle e Daniela Ronco

presentazione del Rapporto 2016 di Antigone

Vittorio Sclaverani (AMNC) e Susanna Ronconi (Sapereplurale) dialogano con Claudio Sarzotti (Antigone) e con Marco Rabino (detenzioni.it)

“L’altro quartiere” è il carcere.
E anche tutti e tutte coloro che, in numero crescente, abitano i quartieri della città dopo essere passati da una cella, o scontando una pena alternativa o gli arresti domiciliari. Vicini di casa di cui non si sa o non si vuole sapere o di cui
si diffida. C’è spesso molta distanza tra le parole dell’articolo 27 della Costituzione, che finalizzano la pena al reiserimento sociale, e la realtà di come la società – noi – percepiamo chi in carcere c’è e c’è stato o si appresta ad uscirne. Essere “buoni vicini di casa” può voler dire incontrare, capire, convivere, promuovere opportunità e, con ciò, fare la differenza. Promuovere una cultura democratica e inclusiva della pena è possibile e necessario, ed è positivo, per tutte e tutti, quelli dentro e quelli fuori.
La rassegna di film e i dialgohi “L’altro quartiere” è una occasione per incontrare, ascoltare, capire, conoscere. è una iniziativa nell’ambito di “Liberi quartieri”, progetto di interventi sul e nel carcere promossa dall’Associazione Sapereplurale con Coordinamento Case di quartiere, Case di quartiere di San Salvario, Vallette, Cecchi Point; Antigone Piemonte; Associazione Museo nazionale del Cinema, Videocommunity, Politecnico di Torino,Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo, Atelier Fulvio Luparia, Rete Culturale Virginia, con il
sostegno della Fondazione CRT.


Ingresso Libero

Per maggiori informazioni: segreteria@sapereplurale.net – www.sapereplurale.net

CINEMA Cinetica

Cinetica – CECCHI CINEMA

Mondovisioni – i documentari proposti dalla rivista Internazionale

proiezione di (T)ERROR

di Lyric R.Cabrel e David Felix Sutcliffe (Stati Uniti, 2015, 93′)  

anteprima piemontese

Il primo documentario a seguire dall’interno una operazione anti-terrorismo dell’FBI, per rendere conto dello stato attuale della War on Terror contro l’islamismo radicale, attraverso una vicenda paradossale che sembra più partorita dalla mente di uno sceneggiatore che pianificata dal Pentagono. Dal punto di vista di “Shariff”, 63enne afroamericano, ex-attivista diventato informatore, scopriamo le tattiche di indagine adottate dall’intelligence statunitense, e le torbide giustificazioni che le sostengono.

Teso come un thriller, crudo e controverso, (T)error illumina la fragile relazione tra libertà individuali e sorveglianza totale nell’America d’oggi.

Festival internazionali: Sundance, True/False, Tribeca, Hot Docs, Full Frame.


Costi biglietti: 3,5€ intero; 2,5€ ridotto (under 25, over 65 e tessera Aiace)

CINETICA è un progetto nato con lo scopo di diffondere il cinema documentario di qualità, rendendolo sempre più vicino e a disposizione del pubblico cinematografico e della cittadinanza. Il CineTeatro Baretti, il Cecchi Point – Hub Multiculturale e il Centro Studi Sereno Regis, contesti culturali da tempo dedicati alla promozione del cinema indipendente, dall’anno scorso hanno unito le loro idee e forze per raggiungere le sinergie derivanti da una collaborazione sostenibile per una distribuzione diffusa del cinema del reale a Torino.

CINETICA è un progetto curato e condiviso da: Associazione Baretti, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Associazione Videocommunity, Centro Studi Sereno Regis con la collaborazione di CineAgenzia e Aiace Torino. Tutte le novità e gli aggiornamenti sulle attività di CINETICA si potranno leggere sull’Agenda del Cinema a Torino (www.agendacinematorino.it/), media partner del progetto insieme a CinemaItaliano.info. Nel corso della stagione verranno organizzate proiezioni speciali, mentre i film in programma sono a disposizione per proiezioni mattutine e pomeridiane per le scuole del territorio nelle sale di CINETICA, per prenotarsi scrivere a cineticatorino@gmail.com.

Evento organizzato dall’Associazione del Museo Nazionale del Cinema, Videocommunity e l’Hub Multiculturale Cecchi Point
Per maggiori informazioni: cineticatorino@gmail.com – 347 56 46 645

TEATRO Cortina

Progetto Residenze Teatrali

CORTINA

Spettacolo di Luce Wood e Laser
Di e con Luca Bellezze

Disegni Luca Bellezze
Aiuto regia Stella Iannitto
Tutoring Claudia Dias
Struttura Stefano e Simone Brazzale
Disegno luci Stella Iannitto
Audio Luca Bellezze e Simone Bottasso

La storia di un attacco di cuore. L’elettrocardiogramma è ormai una linea continua. Dalla linea nasce un punto che diviene protagonista di un viaggio. Dall’assenza di luogo si ritroverà al centro di molteplici situazioni, dalle più reali alle più oniriche. L’ istante in cui il cuore si ferma, la dilatazione di un tempo sospeso tra la vita e la vita. Il suo percorso emotivo e fisico si arresta lì dove il cuore ricomincia a battere ed il punto laser rientra nelle regolari onde dell’elettrocardiogramma. La vita riprende.

Le scenografie consistono in quadri disegnati su di un rullo di carta con pittura fluorescente. Il rullo si serve di una struttura azionata a pedali per svolgersi e formare uno schermo sul quale si sviluppa l’azione. L’audio, le luci e i laser sono controllati dalla stessa persona in scena.

Una struttura in ferro. Una bicicletta. Quattro laser. Luce nera. Un rullo di 80 metri di carta. Epoche e tecnologie diverse. Un punto di vista del tempo, un opinione sullo spazio, sulla semplicità e la leggerezza che è la vita.

Spettacolo selezionato per IFA 2014 (Inteatro Festival Academy) e Movin’Up 2104 (Regione Piemonte)


Costi biglietti: 5€

per info e prenotazioni: teatro@cecchipoint.it – 3383588315

QUARTIERI IN JAZZ

TORINO JAZZ FESTIVAL

Rassegna Quartieri in Jazz

JAZZ AL “TEATRO”: MAX GALLO 4ET + ALBERTO MANDARINI

Alberto Mandarini, tromba
Max Gallo, chitarra
Davide Calvi, piano
Giorgio Allara, contrabbasso
Marco Puxeddu, batteria

Max Gallo collabora con musicisti di fama internazionale. Per l’occasione, con il suo quartetto, ospiterà una delle migliori trombe italiane: quella di Alberto Mandarini.

Da quest’anno il TJF accende i riflettori su alcuni luoghi dove per tutto l’anno si suona jazz o si svolge una attività musicale rilevante. Quartieri in jazz, realizzato in collaborazione con l’associazione “Torino Jazz City” e la supervisione artistica del chitarrista Max Gallo, mette in luce alcuni “storici” ritrovi per appassionati e lo fa puntando su grandi jazzisti italiani come Gianni Cazzola, Gigi Cifarelli, Felice Reggio, Alberto Mandarini, Andrea Pozza, Carlo Atti e Sandro Gibellini  


INGRESSO LIBERO

Per info: Torino Jazz Festival

CANZONISSIMA Serata Danzante

Canzonissima – dance the 60s and the 70s –
ritorna e questa volta si sdoppia

Rocknroll party con

FUORICORSO MOD 

che ti porteranno negli anni ’60, dove le discoteche non avevano dj e si ballava a ritmo di musica live.
Ci sarà da ancheggiare, sculettare e muovere la gambe a ritmo di twist and shout! 13 musicisti sono pronti a trasformare un dj-set rock’n’roll in musica live, per farvi ballare con i brani più conosciuti di sempre.

Si prosegue fino all’alba con

CANZONISSIMA dj-set

la vostra Spaghetti rock’n’roll night
in consolle Be_a dj – Lets Combo

Un incontro d’amore, potente e sofisticato, tra la migliore musica degli anni 60/70 italiana e internazionale con la nostra passione, la spaghettata notturna.
Cosa aspetti? Balla e non te lo fare raccontare!


INGRESSO SERATA 5 euro con Chupito in omaggio

alle 2,30 SPAGHETTATA NOTTURNA!!!!

Per info: canzonissima.torino@gmail.com

SERIEFORUM Tracklist

Maratona Serieforum

presentazione della terza stagione di

TRACKLIST

di Luca Gaddini

TRACKLIST è la webserie comedy tutta italiana che racconta della strampalata vita di Tomaso, alla ricerca della propria strada tra università, amore e incontri sconvolgenti. Dovrà però fare i conti con amici inconsueti e nemici improbabili. Follia, risate, allucinazioni e romanticismo sono gli ingredienti di questa serie.

Saranno presenti l’autore Luca Gaddini e tutto il cast!

Scritta e girata da un gruppo di giovani videomaker, segue la vita di un ragazzo che si trasferisce per frequentare l’università di Torino. Il regista Luca Gaddini a Newsbiella: “Arrivati alla terza e ultima stagione, come da programma. E’ stato un bel viaggio in un limbo che serve a capire cosa si vuol fare nella vita”

Sulla pagina Facebook ufficiale (Tracklist The Series) una presentazione che incuriosisce: “La tipica vita di un universitario a Torino, tra sesso, crimine e professori tiranni. Scopri la più grande trilogia sul cazzeggio mai realizzata!”. Se a questo si aggiunge che molti dei protagonisti sono biellesi, la “trilogia del cazzeggio” diventa una serie da non perdere. Serve a ridere, s’intende, ma anche a riflettere. Torino è lo sfondo delle avventure di Tomaso, studente che parte verso il capoluogo piemontese trovandosi coinvolto in vicende divertenti e surreali. La vita studentesca è tutta un programma, tra stereotipi tipici biellesi, docenti vulcanici, coinquilini strani e molesti. Sullo sfondo una storia d’amore e una trama che avrà una fine già decisa: la terza serie, partita il 2 febbraio scorso sul canale ufficiale di YouTube.
Il progetto è nato dalle menti di tre giovani biellesi: Luca Gaddini, Tomaso Sartori e Federico Calliano, studenti che hanno dato vita ad un prodotto nuovo, con immagini ad alta definizione e senza alcun finanziamento alle spalle. Una produzione, con montaggio e riprese fai da te, che ha coinvolto amici e conoscenti.
Il regista, Luca Gaddini, confida a Newsbiella come è nato il progetto che ha seguito la scia delle webseries americane, le prime a nascere in rete. In un mondo totalmente aperto alla fantasia e alla voglia di fare, di provarci. “Dopo la laurea al Dams di Torino sono partito per un viaggio tra Inghilterra e Olanda. Era il 2011 e nel Regno Unito ho scoperto il mondo delle serie statunitensi, un’idea che non era ancora arrivata da noi. Poi, nei Paesi Bassi, mi sono trovato di fronte al mondo Erasmus, dove ho conosciuto tanti italiani e altri biellesi. Così ho voluto, insieme a due amici, avviare una serie con una tematica universitaria italiana. Si tratta – spiega – di una falsa storia in cui ci siamo inventati un contorno verosimile. Per chi ha frequentato l’Università di Torino è possibile riconoscere tante cose: da Palazzo Nuovo, alle serate nei locali, a luoghi conosciuti dagli studenti. La vita fuori sede è una scoperta, puntata dopo puntata. I primi episodi sono stati girati in maniera molto amatoriale, dalla seconda serie abbiamo migliorato e sviluppato contenuti distribuiti poi sul web. I riscontri? Positivi, anche perchè tra di noi c’è chi vuole fare questo lavoro, essere un bravo attore o attrice. Hanno capito che si tratta di un’opportunità unica per fare esperienza e se ci si diverte a farlo, il prodotto non può che essere buono”.


Ingresso libero fino a esaurimento posti

Proiezione realizzata in collaborazione con l’Associazione Museo Nazionale del Cinema e di Videocommunity.
Info: robertadimattia@hotmail.it
Pagina Facebook Roberta Serieforum Di Mattia: https://www.facebook.com/serieforum.serieforum?fref=ts

DANZA Il Coraggio di Stare – Luci di Carne

Una serata con i lavori di Tommaso Serratore e Amina Amici
a cura di Mcf Belfioredanza

IL CORAGGIO DI STARE

studio risultato del laboratorio Corpo Pensante
febbraio > aprile 2016

regia e coreografia Tommaso Serratore
interpretazione e collaborazione Paloma Acosta Martinez, Andrea Cerrato, Alex Ferro, Antonella Giancipoli, Erika Milanesio, Claudia Morello, Camilla Soave, Chiara Talarico
voce Alessio Maria Romano

Viaggio e libertà sono i due temi su cui si è fondato l’approccio creativo nella realizzazione de Il Coraggio di Stare in una drammaturgia non necessariamente narrativa, che si sviluppa in quattro quadri suggestionati dal film Into the Wild, regia di Sean Penn. Si è ricercato un linguaggio corporeo personale rivolto all’ascolto, alla libertà della tecnica, al senso, alla costante ricerca di un’onestà, lasciandosi suggestionare da alcuni pensieri tratti dal diario di Christopher McCandless. Individuato un vocabolario condiviso si intende portare in scena l’istinto umano di relazionarsi con l’altro e con se stessi. L’osservatore diventa testimone di una coreografia multiforme, un magma di immagini, luci e corpi in movimento in cui i performers agiscono consapevoli dell’azione messa in atto dal corpo e verso ciò che quest’ultimo suggerisce durante l’azione stessa. Un lavoro compreso tra una indagine coreografica sul gesto e il movimento, attenzione sulle relazione tra individui che abitano uno stesso spazio, capaci di generare possibilità sempre inedite, ingegnose e animate da una folle saggezza.

A seguire

LUCI DI CARNI – studio
di Amina Amici / Segni Particolari
con Amina Amici e Alessio Maria Romano


Costi biglietti: 5€

per info e prenotazioni: teatro@cecchipoint.it – 3383588315