SEXMACHINE – Piemonte dal Vivo

More

5 Aprile 2018 21:00

CORTOCIRCUITO PIEMONTE DAL VIVO

SEXMACHINE

Di e con Giuliana Musso
Produzione La corte ospitale
Musiche in scena Igi Meggiorin
Regia Massimo Somaglino
Collaborazione al soggetto Carla Corso

Spettacolo

Le prostitute si possono chiamare in molti modi: meretrici, fallofore, puttane, cocottes, passeggiatrici, belle di notte, lucciole, troie, sex-workers, donnacce, donne facili, donnine leggere… I clienti si chiamano clienti.

Un’attrice ed un musicista in scena danno voce ed anima a sei personaggi . Sono quattro uomini e due donne: Dino, pensionato; Vittorio, agente di commercio; Monica, mamma di Cristian; Silvana, prostituta; Igor, ventenne addetto all’assemblaggio; Sandro, piccolo imprenditore.

Hanno tutti in comune due cose: appartengono alla cultura del nord-est e trovano soddisfazione ai loro bisogni e ragione alle loro paure nel variegato e complesso mondo dei rapporti sessuali a pagamento.
Mentre quella delle prostitute è una categoria numericamente ristretta, indagabile ed indagata, dei clienti non si sa nulla. Probabilmente perché i clienti siamo noi: figli mammoni e amanti focosi, con le donne più belle del mondo e il sacro vincolo del matrimonio. Amanti delle cose belle e della buona cucina. Ma anche ammiratori e corteggiatori. Un po’ gelosi e anche un po’ possessivi. Bigotti.

riflessione

Sexmachine ci parla di sesso e denaro. Sexmachine ovvero del bisogno di ricerca di sesso altro. Andare a puttane non è una malattia. Devono parlare gli uomini: abbiamo bisogno di sapere infine del loro grande amore per le prostitute e del loro simultaneo disprezzo per queste donne.
Mentre il mercato si espande e la domanda di sesso mercenario cresce, crescono gli abusi, i crimini, e si concretizza, sotto forma di leggi dello Stato, la voglia di ridurre la libertà delle donne e di limitare il loro diritto ad esercitare con dignità e sicurezza il loro mestiere.
La prostituta e i suoi clienti sono alla fine i soggetti del più grande paradosso dei nostri tempi.

direzione artistica e organizzazione rassegna Quinta Tinta


Costi biglietti: 10€ intero; 7€ ridotto residenti Aurora

PROMOZIONE SCUOLE DI TEATRO 2018!
SE FREQUENTI UNA SCUOLA D’IMPROVVISAZIONE o DI TEATRO PER TE IL BIGLIETTO RIDOTTO A 7€!

per info e prenotazioni: teatro@quintatinta.it – 3383588315

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *